sabato 4 settembre 2010

l'opposizione in questo Paese

L'opposizione in Italia, oramai, o cerca di far ridere o fa ridere senza volerlo.

I primi, quelli che cercano di far ridere, sono i comici. Danile Luttazzi, Sabrina Guzzanti, Beppe Grillo, Crozza. Il più delle volte ridono solo gli stupidi, quelli che ridono perchè sono contenti di aver capito la battuta. Sono contenti di loro stessi.

I secondi fanno i seriosi, come Franceschini, e fanno ridere - involontariamente.

In questi giorni l'opposizione sta diventando squadrista, in pochi giorni hanno impedito di parlare al senatore Dell'Utri, a Gianni Letta e oggi al Presidente del senato Schifani. Quelli di oggi erano i ragazzi del comico Grillo. Li ha chiamati squadristi proprio Fassino. Li ha redarguiti anche Napolitano.
Dopo il lancio della statuetta questi episodi dicono che sta ripartendo il clima di odio e di intolleranza.

Opposizione: comici, ridicoli e violenti.

16 commenti:

AlterEgo ha detto...

tu e Fassino la pensate allo stesso modo, questa è la vera notizia...:-)
P.S.: il lanciatore di statuetta era un infermo di mente: capisco che così ti offro un assist per una facile battuta, ma non vorrai mica metterti sullo stesso piano di Guzzanti & C....?

Gians ha detto...

La contestazione fa parte del gioco e del resto è democraticamente accettata. Detto questo, chiaramente ci sono da fare delle distinzioni. Un conto infatti è la satira, altra cosa è la volgarità.serve a questo punto solo buon gusto.

Nardi ha detto...

Opposizione? Quale?

nicbellavita ha detto...

L'opposizione la fanno quel demente di Grillo e Di Pietro il minus habens.
A volte vorrei dimettermi da cittadina italiana.

Arci ha detto...

caro Alter, Fassino è più furbo di me: non ho mai aspirato ad avere una banca.

La battuta a questo punto è inutile ;)

Arci ha detto...

la cosa più grave, caro GIANS, è impedire con la violenza il diritto di espressione

Arci ha detto...

io vedo quella dei comici e dei ridicoli, caro NARDI ... nient'altro

Arci ha detto...

cara bellaNIC, sarai costretta - coeme me e tanti altri - a continuare circondata dai cretini

wildestwoman ha detto...

nemmeno il diritto di protestare? seppur rumorosamente?
dissentire in silenzio?

Arci ha detto...

carissima WW, si può protestare facendo tutto il chiasso possibile. Ma non dove sta parlando qualcuno, soprattutto se invitato dalla controparte.
Il dovere di ospitalità era del PD, per questo Fassino ci è andato duro.

skype?

Anonimo ha detto...

stasera non posso Arci
alla prox :)
WW

ilMaLe ha detto...

Ciao Arci, mi fa piacere ritrovarti. Una precisazione: un conto sono gli atti di violenza fisica, un altro quelli di violenza verbale. La seconda è tutelata dalla Costituzione. Così come chi viene contestato ha tutto il diritto di rispondere a chi contesta. Siamo in Italia

Arci ha detto...

bentornato IL, come va?
Le contestazioni verbali si fanno a bassa voce, con modi urbani. Atrimenti è gazzarra.
Urlare significa non avere argomenti.

Non sparire , eh!

Gians ha detto...

ot, ti ho risposto da me.

MK ha detto...

Non credo che vogliamo arrivare in una società in cui la pensiamo tutti nello stesso modo :anzi la pensiamo come ci dicono di pensare.Tutto fa parte del gioco Arci:anche ciò che non ci piace.Meglio questo che altro .Il meno peggio.
I come back.Ed era pure ora:)))
Ho letto,tra l'altro ,il cavaliere e la morte.Affascinante come tutti i racconti di Sciascia.Aggiungerei anche todo modo e a ciascuno il suo:semplicemente strepitosi:)
Mk

Arci ha detto...

cara MK bentornata. Sono con te quando dici che non bisogna pensarla come ci dicono; io vorrei un'opposizione fiera, con leaders seri e programmi chiari.
Fosse così, sarei ben lieto di tornare a votare a sinistra.

Ma non vedo ancora niente, e questo corteggiare il fascista Fini, mi amareggia ancora di più.

Mi fa piacere che apprezzi così tanto Sciascia che è stato il vero ultimo maestro che il nostro Paese può vantare.
Purtroppo quel cancro di cui parla nel Cavaliere e la morte, ce lo ha tolto troppo presto.