mercoledì 8 settembre 2010

è andato anche il sindacato

Nuovo episodio squadristico alla festa democratica (si chiama così, anche se di democratico non c'è più niente), aggredito anche il segretario della CISL.

Così la sinistra si gioca anche il sindacato.
Questa dirigenza PD ridurrrà la sinistra di questo Paese ad un cumulo di macerie. La contesa per chi governa, oramai è solo a destra. Si può scegliere tra Berlusconi, Fini o Tremonti. Nessuna persona ragionevole vorrebbe affidare la presidenza del Consiglio ad uno del PD o a Vendola.
Lo dico con amarezza che perchè ho militato nella componente moderata della sinistra italiana. Poi ho visto i candidati del PD delle mie parti in combutta con i mafiosi dell'edilizia, e ho capito come andavamo a finire. 

La sinistra è fuori gioco.


Prevedo ulteriori scissioni e l'insignificanza definitiva.

34 commenti:

jazztrain1 ha detto...

E' un brutto clima, tra gente che perde il posto di lavoro, precari che fanno lo sciopero della fame, e rabbia troppa rabbia che esplode in odio incontrollato e che viene cinicamente strumentalizzata da professionisti della provocazione (questi fatti alla fine diventano controproducenti per chi lotta veramente per i propri diritti, mentre i sindacati, Bonanni in testa hanno svenduto tutto). Prevedo altri episodi del genere. Mi sembra di ritornare agli anni 70e ti assicuro che non sono contento!

Arci ha detto...

caro JAZZ, io negli anni 70 stavo all'università e ricordo il clima di guerra civile. Quando andavamo a Piazza Dante (a Napoli) scendevano dal covo del MSI i gruppi di fedeli di Fini a picchiare tutti quelli che vestivano "a sinistra". Effettivamente questi grillini, dipietrini e travaglini ricordano quella gentaglia. E, non per caso, guardano speranzosi a Fini.

Però sui sindacati dissento, credo che Bonanni ed Angeletti puntino a salvare il salvabile. E' la CGIL che crede di stare ancora agli anni 70. La riscossa della Confindustria è partita dalla sciagurata minaccia di occupazione della FIAT (responsabilità anche di Berlinguer), dalla marcia dei 40000. Da allora il sindacato ha collezionato una sconfitta dietro l'altra. Non è colpa di Bonanni.

Questa storia di Melfi costerà altre migliaia di disoccupati. Bisogna fare come in USa dove i sindacati hanno rinunciato ai crediti dei lavoratori e si sono abbassati gli stipendi per salvare le fabbriche.

O la sinistra diventa responsabile o sparisce. Ci vorrebbe un Blair.

teddy ha detto...

In effetti, JT ha ragione. La cuccagna dei diritti, iniziata negli anni 70, è finita. Speriamo che non sia troppo tardi.

Arci ha detto...

caro TEDDY hai reso l'amico Jazz l'uomo più felice del mondo.

teddy ha detto...

Dove trovo il tuo indirizzo e-mail?

teddy ha detto...

Come non detto. Iscrivimi pure al club dei fessi.

jazztrain1 ha detto...

Scusa ARCI, non voglio aprire un thread che non c'entra nulla, non voglio avere nulla a che fare con teddy anche se in questo caso mi ha dato ragione.

teddy ha detto...

Caro Sig. Train, ma io non le ho dato affatto ragione. Non a caso ho parlato di "cuccagna dei diritti"......
Capito ARCI?

Gians ha detto...

Roba da curva nord o sud, -a seconda degli stadi in cui si gioca- questo genere di scontro è generato, come pure negli stadi, da uno scarso senso del rispetto delle regole da parte dei protagonisti del gioco, Il nostro bipolarismo del resto è un totale fallimento, quindi non mi stupiscono manco queste cretinate.

jazztrain1 ha detto...

Signor mio, non le rispondo come merita perché sono ospite di ARCI. Le dico solo che prima di parlare con me dovrebbe almeno pulirsi la bocca.

jazztrain1 ha detto...

Non mi riferivo ovviamente a Gians.

Arci ha detto...

speravo in una "composizione" in campo neutro ma vedo che non è cosa

Arci ha detto...

è proprio quello che volevo segnalare, caro GIANS. Il cretinismo diventa violento ed è un male per tutti.
Non vorrei proprio si tornasse ai tempi in cui a mezzogiorno mi chiedevo: chi hanno gambizzato stamattina?

AlterEgo ha detto...

qualcuno, non so chi e in rappresentanza di cosa, tira un fumogeno all'indirizzo di Bonanni e tu trai la conclusione che la sinistra è fuori gioco e che si è giocata il sindacato? mhhh

Gians ha detto...

Alterego, come spesso mi capita di leggere pone dei bei dubbi, in ogni modo in questo caso mi pare di vedere una sinistra che si tira dietro troppi pochi fanatici per potersi definire un partito, e troppo anzi tanti intellettuali per poterne fare uno vero.

Mk ha detto...

i sindacati sono andati da tempo.Forse solo i cobas riescono a non allinearsi del tutto,ma non trovando interlocutori validi il conto è fatto.Non sappiamo dove sia la verità:i facinorosi sono dappertutto anche tra noi insegnanti per la stragrande maggioranza donne e non ti nascondo che ho visto diverse colleghe venire quasi alle mani.C'è troppa rabbia,poca pacatezza e difficoltà nel ragionare.O meglio:sono pochi quelli ad avere gli strumenti per portare avanti tesi e battaglie.Nell'epoca dell'estemporaneità e dell'improvvisazione dove tutti possono diventare qualcuno senza averne i titoli, dobbiamo gioco forza accettare anche questo.Non lo condividiamo ,lo contestiamo ma possiamo anche scegliere-come faccio io- di fare click e spegnere.
Ciao Arci
mk

Arci ha detto...

caro ALTER, Bonanni non stava allo stadio. Il dovere di garantirne la sicurezza era del PD. Il fumogeno che poteva ammazzarlo non l'ha lanciato un ultrà ma si sospetta la figlia di un magistrato.
http://wwwansa.it/web/notizie/rubriche/cronaca/2010/09/09/visualizza_new.html_1785259751.html

Cioè di quel organo che vuole farsi potere e sovrapporsi a quello esecutivo e giudiziario.

L'incidente non può essere trascurato: se vengo a casa tua e il tuo cane mi morde sarai tu a risarcirmi.
Un partito responsabile, come faceva il PCI col suo servizio d'ordine, sa tenere i cani a guinzaglio.

Arci ha detto...

caro GIANS, beato te che vedi degli intellettuali nel PD. Quelli sono accattoni che vogliono promuovere il loro libro nelle trasmissioni della sinistra e nelle case editrici di sinistra.
Ce ne fossero di intellettuali, cioè di persone capaci di leggere i fenomeni sociali, di interpretarli, di trovare le soluzioni.

Arci ha detto...

cara MK, è nei momenti difficili che i partiti devono canalizzare il malcontento, trovare soluzioni affinchè questo non si tramuti in rabbia e violenza.
Invece gli estremisti fomentano solo proteste sterili. Senza ottenere così nessun tangibile risultato.

Se si esagera con la violenza si otterrà solo la repressione.
Ci siamo già passati.

jazztrain1 ha detto...

Non solo devono canalizzare, ma devono dare risposte ai problemi. Manifestare indifferenza di fronte alle questioni sociali che ho testé posto crea questo clima. Sulla figlia del magistrato: le colpe dei figli devono ricadere sui padri?

Arci ha detto...

caro JAZZ, il comportamento dei figli(salvo le dovute eccezioni) segnala il clima di casa, i rapporti coi genitori, il tipo di discussione che si tiene a tavola.

AlterEgo ha detto...

quindi tu dici che il cane che ha morso Bonanni era di proprietà del PD? Aveva il collarino con il simbolo del partito? Mumble mumble...

Arci ha detto...

era un cane liberamente circolante nel giardino del PD. Non deve risponderne?

Cami ha detto...

Allora, non metterei sullo stesso piano questo fatto e le contestazioni a Schifani. I fischi sono un atto legittimo. Certo, io ritengo sbagliato fischiare perché non far parlare una persona è primo un atto di inciviltà, e secondo una dimostrazione di immaturità politica. Ma va detto che fischiare Schifani, che di tribune da cui esprimersi ne ha a bizzeffe, non è come fischiare un poveretto dissenziente che interviene all'assemblea.
Quello che è successo a Bonanni invece è violenza, e la violenza è la morte della democrazia. Non mi piace affatto questo clima, nè apprezzo i paragoni con gli anni Settanta che considero quasi peggio degli anni Venti (non lo apprezzo non nel senso che non è giusto farlo, ma che mi spaventa). Ma non credo che la colpa sia della sinistra. Anzi, giuridicamente parlando, non credo che sia un dolo della sinistra (in altre parole, non è l'effetto di quello che dice che genera la rabbia, quindi non ha una responsabilità diretta) mentre forse si può parlare di colpa (negligenza, mancanza dei controlli dovuti, superficialità).
Nemmeno mi sento di condividere le tue considerazioni sul fatto che la ragazza ha agito così in qualche modo influenzata dal padre magistrato: forse dal padre persona e anche qui non ne sarei così sicura, ma essere magistrato non ha inerenza. Sulla tua affermazione riguardo ai magistrati, magari un giorno mi spieghi perché la pensi in questo modo e io ti spiego perché penso che sia esattamente il contrario, cioé che sia la classe politica che vuole togliere azione alla magistratura.
Tornando al nodo della questione, la sinistra ha tante colpe, tantissime, anche di più, ma se arriviamo a questo punto, le responsabilità bisogna cercarle anche, perlomeno anche, in altri luoghi.

Arci ha detto...

cara CAMI, il PD ha una responsabilità oggettiva, come quella della squadra di casa quando il pubblico fa invasione di campo.

Del padre della ragazza non so nulla, ma in genere figli così facinorosi non protestano se non per effetto di problemi familiari. Ripeto: in genere, nello specifico non so. Certo non l'hanno arrestata, il matto di Milano si è fatto un po' di galera e fu arrestato in flagrante.

Dei magistrati penso tutto il male possibile, ho avuto a che fare (o, ho conosciuto) con una trentina di loro e solo di 2 potrei dire bene. Vogliono lavorare dal martedì al giovedì, avere incarichi extra, non rispondere delle loro decisioni. Se quialcuno li compra - gli esempi sono numerosi - vuol dire che sono in vendita.

Ti posso assicurare che il clima degli anni 70 incomncia a sentirsi, io purtroppo l'ho respirato.

Buon studio ;)

AlterEgo ha detto...

Arci, tu operi una commistione di piani (politico e giuridico). Ma vedrai, qualunque sia il piano, vi sarà uno scaricabarile.
P.S.: per un cane infiltratosi a mia insaputa nel giardino di casa (ma quella ove si è tenuto l'incontro con Bonanni non può dirsi casa del PD), che dovesse inopinatamente azzannarti al polpaccio, stai certo che non ti pagherei neanche un €cent... (ma, forse, per amicizia e solidarietà, ti aiuterei a rintracciare il padrone per fargliela pagare...).

nicbellavita ha detto...

Arci, alla fine degli anni 70 ero all'università anch'io, e ne ho viste di tutti i colori. Le squadracce erano da entrambe le parti.
Quanto ad oggi, dovessimo tornare alle urne non saprei davvero che pesci prendere, anche perchè tutta la politica italiana è a pezzi.
La sinistra è sbrindellata, e uno come Vendola non mi ispirerebbe mai fiducia: solo belle chiacchiere, e buchi stratosferici nella sanità pugliese.
Quanto alla "mia" area, manco a parlarne.
Rimangono i radicali.

Arci ha detto...

certo, bellaNIC, le squadracce rosse non erano da meno. Nel 77 misero Architettura e le facoltà del centro città a ferro e fuoco. Noi di Ingegneria a Fuorigrotta stavamo meglio (si facevano lezioni ed esami) grazie al PCI che dominava sugli autonomi.

Furono brutti tempi, solo i cretini li ricordano entusiasti.

Il problema del voto non si pone a breve, almeno spero ;)

buon WE ;))

Arci ha detto...

caro ALTER, solo con te uso (non sempre a propoisito) queste metafore legali.

Quanto al cane mi conosci bene: non sono tipo che "vatt' o can' pu padron" ... picchierei il padrone direttamente ;)

missminnie ha detto...

un tizio, tempo fa, scrisse una commedia dal titolo "tanto rumore per nulla".
ci sarebbero cose molto più serie di cui parlare : sbaglio o è ampiamente scaduta la settimana che doveva portare ad avere il ministro alle attività produttive? sbaglio a dire che il presidente del consiglio italiano ha detto pubblicamente che putin e medved sono doni di dio? sicuramente in questi giorni qualcosa dal suo amico putin, ex capo del kgb (comunisti ehhh) qualcosa avrà da imparare.
intanto i giorni passano, la gente muore sul lavoro, fiat mette in cig migliaia di lavoratori, i precari di 40 anni sono a spasso, sono più di 2 mesi che non c'è il capo della consob...
quisquilie.
meglio ricordare gl'anni 70..

Cami ha detto...

miss minnie, hai ragione a dire che potremmo parlare di queste cose e di altre mille, ma questo non è un giornale tenuto a coprire tutti gli avvenimenti che capitano in Italia, questo è un blog e l'autore sceglie gli argomenti che gli interessano.
(chiedo scusa all'autore se mi sono permessa di rispondere =D)

Arci ha detto...

grazie CAMI, hai replicato a MINNIE come meglio non avrei potuto fare.

Aggiungo solo che le giuste tematiche che lei solleva dovrebbero essere quelle che richiedono un partito della sinistra vivo e combattivo. Anche per questo mi dolgo dell'insignificanza. E ne parlo ...

ilMaLe ha detto...

Scusa, ma che ha che non va Vendola? La Puglia la sa governare...

Arci ha detto...

caro IL, non conosco la situazione pugliese. Però la sua precedente giunta fu colpita dall'immancabile scandalo sanità. Ha vinto perchè l'opposizione si è divisa.