giovedì 1 dicembre 2011

comunisti o solo incivili ?

Segnalo a tutti quelli che dicono che è inutile parlare di comunisti, perchè questi non ci sarebbero più, che la violenza comunista esiste e come.
A nessun giornalista di sinistra sarebbe stato vietato intervenire ad un convegno.
Ma i giornalisti liberali sono zittiti come durante il ventennio fascista e come in quei luoghi dove ci sono forze comuniste ben organizzate.

6 commenti:

Gians ha detto...

E no cacchio! non si può fare questo a uno dei pochi intellettuali di destra presenti sulla scena editoriale.

Ciamau ha detto...

@Gians
E' pure persona intellettualmente onesta e libera, visto quel che ha detto pubblicamente su B.

@Arci
Sono pronto a scommettere che quelli di Marx non hanno letto neppure una pagina.
Altro che comunisti, sono solo teppisti secondo me.

Arci ha detto...

e per giunta, caro GIANS, uno dei tre che preferisco

Arci ha detto...

caro MAU, quelli leggono ma non capiscono

Erasmo ha detto...

No che non leggono, ed è questa la principale differenza rispetto ai sessantottini e frange successivamente deviate verso la criminalità. E' sempre la stessa gente, che si ritrova in Val di Susa, in Piazza S.Giovanni, nella curva sud dello stadio. Tutti conosciuti e godenti di immunità come neppure De Magistris.
Sono comunisti? Loro non sono niente, mentre chi li protegge sicuramente lo è.

Arci ha detto...

anche chi li istiga, caro ERASMO