mercoledì 1 settembre 2010

serenità

Per vivere la vita con un po' di serenità, senza incazzarsi per un nonnulla, senza essere sempre tesi, indignati, allarmati, preoccupati bisogna anzitutto non leggere Repubblica.
Poi bisogna avere l'attidudine di cogliere, anche da una situazione negativa, almeno qualcosa di buono.

Faccio un esempio. La visita di Gheddafi a Roma per festeggiare il trattato di pace ed amcizia.
E' stata una buffonata ma qualcosa di buono l'ha portata:

1 - con la Libia noi italiani abbiamo fatto le guerre coloniali, col generale Graziani che ne ha impiccati un bel po'. Quando Reagan li bombardò i libici spararono due missili verso Lampedusa senza colpirla. Insomma: la soluzione alternativa alla buffonata è stata, storicamente, solo la guerra. Non è meglio lasciargli fare la buffonata?

2 - la Libia detiene il 7% della nostra maggiore banca; accoglie imprenditori italiani per investimenti su suolo libico e le imprese di costruzione italiane realizzano le loro opere pubbliche. Si capisce che per questo, anche se è un dittatore, lo dobbiamo trattare con un certo riguardo. Anche la Cina è una dittatura a partito unico, dove non si vota e che esegue 10.000 condanne a morte ogni anno. Sono più seri di Geddafi, ma se volessero venire a fare qualche pagliacciata, li dovremmo accontantare. O c'è qualcuno così stupido da rinunciare alla penetrazione in un mercato di 1300 milioni di consumatori?

3 - Gheddafi ha detto una cosa di una verità lapalissiana: l'Islam diventera - tra qualcghe decennio - la religione dominante in Europa. Invece di stracciarci le vesti non dovremmo tener presente quest'avviso ed evitare Eurabia. Non per altro che per non vedere le nostre nipotine col burka ed infibulate, bastonate dai mariti e sventrate. Tra le tante cose che ha detto non è questo uno spunto di riflessione. In Olanda il partito antislamico è arrivato al 20%. E gli olandesi sono gente seria. Ne vogliamo tenere conto, o facciamo finta di niente?

26 commenti:

Cami ha detto...

Allora, diciamo che tu hai un approccio diverso. Credo che tu abbia una visione del tipo "Succede, non facciamoci il sangue amaro". Io ho una visione del tipo "Ma perché succede? Non va bene. Cavolo" con annesso sbattimento di testa sul muro; visto che le mie incavolature non sposteranno nulla, probabilmente hai ragione tu, ma temo che se noi giovani cominciamo ad abituarci senza dire niente di niente arriveremo assuefatti alla maturità. Nello specifico

1- La Francia in Algeria ne ha fatte molto peggio, ma non penso che gli algerini vadano a Parigi a fare ciò che gli pare. Se lo fa lui qui è perché sa che può. E - mi illudo - se ci fosse un altro governo non lo farebbe. Inoltre una vera riflessione sul periodo coloniale e sui torti degli Italiani non c'è mai stato: gli abbiamo dato un sacco di soldi e il problema si è risolto senza discussioni; peraltro a spese di quegli italiani che rimasero il Libia dopo la guerra e furono cacciati dal Colonnello Gheddafi stesso quando prese il potere.

2- Il fatto che pezzi del nostro Stato siano in mano al mentecatto non mi piace. Come non mi piace che l'altro mio paese, gli Stati Uniti, siano metà in mano alla Cina e metà in mano all'Arabia Saudita. E il tuo ragionamento supporta la cosa! Se dobbiamo fargli da servi, meglio fare la fame. Dico sul serio.

3- Nonostante anche io abbia letto Oriana, ed ad una verde età, non riesco a credere alla minaccia islamica. Anche numericamente è impossibile. Quello che non mi piace è che ci siano delle sacche di fanatismo da noi, ma vedendo le nuove generazioni sono abbastanza fiduciosa...

E ora confrontiamoci lol

Arci ha detto...

cara CAMI, non ti invito certo a rassegnarti. Fai bene a combattere, ad indignarti ...
1- se la Francia fosse vicino alla costa farebbe peggio di noi. Le loro periferie sono un problema enorme, ben maggiore delle pagliacciate di G;

2- i problemi di interdipendenza economica sono l'effetto della globalizzazione. Che non è nata ieri, ma procede da secoli.
2.b - peggio della fame non c'è niente: prova un po' a chiedere ai nonni, ascolta attentamente i loro racconti dei tempi di guerra;

3 - Eurabia non solo è possibile, ma è dietro l'angolo. C'è la questione demografica; c'è la divisione tra i cristiani; c'è la secolarizzazione; c'è il libero pensiero (che io adoro); c'è la crisi profonda della chiesa cattolica.

Gheddafi fa schifo anche a me, ma ci ha detto alcune cose sulle quali riflettere. Né arrabbiarsi (come fai tu), né fare dell'ironia (come fanno i soliti cretini/esorcisti) è la risposta giusta.

nicbellavita ha detto...

Che bello, Arci: torno e scopro una ragazza che, punto per punto, ha scritto più o meno quello che avrei scritto io.
Aggiungo che, di mio, sono antireligiosa tout court, ma che gli islamici un po' di paura addosso me la mettono.
Ah: aggiungo, anche, che se non vuoi fare sangue amaro non devi leggere nemmeno il Giornale di Feltri. ;)
Il Corriere mi sembra una sana via di mezzo. :p

Gians ha detto...

Alla "Repubblica" proprio non riesco a rinunciare, mai in nessun caso. :)

Arci ha detto...

cara bellaNic la CAMI è una ragazza davvero in gamba. Non se ne incontrano tante così della sua età.

Anch'io sono per il CorSera, con una preferenza ad Ostellino e a Sartori (che critica B con ironia). Feltri non mi piace come tutti i presunti montanelliani. Mi dispiace che abbia perso Folli che è il migliore notista politico.
abbracci

Arci ha detto...

caro GIANS, con Repubblica non sarai mai sereno. Sono 30 anni che fa previsioni catastrofiche che non si verificano. Niente colpi di stato, niente bancarotta del tesoro, il petrolio è ancora alla pompa. la democrazia, nonostante i loro amici, ancora dura in Italia.

Alimenta allarmi ed ansie inutili ... o utili solo al fondatore che ha venduto le sue azioni ed è milionario.

Gians ha detto...

Rivedi il tuo commento: avevo scritto Repubblica tra virgolette e mica per nulla.

barbara ha detto...

Corti islamiche in Inghilterra e altrove, registi che denunciano i crimini dell'islam sgozzati per strada, sindaci e polizia che obbediscono agli ordini degli imam, ebrei e cristiani pestati a sangue perché sorpresi a mangiare durante il ramadan... (e anch'io, nel mio piccolo, ho ricevuto minacce di morte per le mie documentazioni del terrorismo islamico). In effetti il dominio islamico nella nostra società non è una minaccia: è una realtà. Non crederci è come non credere al pepe e al sale.

missminnie ha detto...

siamo lo zimbello dell'europa per l'accoglienza data a gheddafi, per le 500 ragazzotte mandate a sentire un pippone sul corano con ben 3 che si sono convertite seduta stante, manco paolo di tarso fece meglio, mandiamo in giro il giorno dopo frattini a chiedere soldi all'europa da girare alla libia per l'ennesimo ricatto...in cambio gheddafi ci ha elargito qualche commessa. Da notare che a noi le commesse le danno solo più lui e quell'altro bandito del russo. la merkel ha riportato la germania in crescita senza bisogno dei 2 signori menzionati ci sarebbe da chiederle come ha fatto, no? Gl'inglesi hanno fatto cose peggiori nel periodo del colonialismo eppure non ricevono i dittatorelli dei loro ex possedimenti come abbiamo fatto noi : per fare business non è necessario portarsi dietro i cavallini berberi. repubblica, nonostante tutto, è il quotidiano d'informazione più venduto in italia, subito dopo la gazzetta della sport. qualcosa vorrà dire. O il popolo della destra non legge i giornali o manco loro riescono a leggere feltri.
buona serata

barbara ha detto...

Gli inglesi - che hanno fatto cose tremende ma non peggiori delle nostre - gli hanno regalato un terrorista responsabile di CENTINAIA di morti ammazzati...

Cami ha detto...

Grazie per il complimento!

Repubblica mi piace ma è chiaro che a volte esagera, dato che deve seguire un tipo di linea editoriale preciso (in Italia pare si deva sempre servire un padrone e che le differenze stiano solo in chi si serve); però pensa anche che se ciò che profetizzava non si realizzava è anche perché diffondendo le notizie mette la gente sul chi va là. Se io dico: quell'edificio è pericolante, può cadere ed uccidere chi lo occupa, e sentendo questo la gente esce facendo sì che il palazzo non uccida nessuno cadendo non è colpa mia che faccio previsioni catastrofiche, è un merito che le faccio e sveglio la gente e la informo. L'esempio non brilla per furbizia ma credo trasmetta l'idea.

Cami ha detto...

Barbara secondo me confonde (o confondi?) la presenza di sacche di anarchia in cui lo stato non riesce più ad entrare con una reale minaccia alla struttura della repubblica. Non voglio essere fraintesa, queste cose sono pericolosissime e vanno contro le leggi e come tali vanno represse; alcune cose non vanno tollerate e basta, come l'infibulazione e la violenza sulle donne perché non ha senso dire "è la loro civiltà" dato che non è civiltà; altre sono diritti delle persone e non possono nè devono essere limitati ma vanno esercitati in accordo con le norme dello stato: portare il velo è un diritto, ma io devo poterti identificare in ogni momento quindi non ti metti il niqab o il burqua; fare ramadam è un diritto ma se non lo faccio non ti riguarda. A meno che non mi metto a mangiare con gusto davanti a te che digiuni ed in quel caso sei autorizzato visto che ti provoco a prendermi a male parole =). Quello che vorrei far notare è però che fenomeni simili ci sono anche in altre comunità di immigrati oltre a quelle islamiche e la cosa non attira le stesse polemiche: quanto sono chiuse le comunità cinesi, che leggi le regolano, quanto hanno inquinato la nostra economia? Ma questi comportamenti sono una minaccia esattamente quanto quelli di certi islamici dementi. I comportamenti, non le comunità in sè. Per fortuna tante persone, nelle giovani generazioni in particolare, hanno un approccio diverso. E non credo che amino più di noi certi modi di fare dei loro autoproclamati padri spirituali.

Arci ha detto...

caro GIANS con quelle virgolette mi hai fregato. Anch'io tengo moltissimo alla repubblica come istituzione e alla Repubblica Italiana in particolare.
Le mie preferenza vanno da Catone l'Uticense, a Machiavelli, a Mazzini, a Ugo La Malfa, a Ciampi.

Ma spero che tu non legga quella del furbo fondatore.

Arci ha detto...

cara BARBARA, sono contento di trovarti consensiente con questo post. Pensavo che Ghe ti fosse talmente allergico da non farti apprezare il mio punto di vista.

Quello che è evidente e tanti non vedono, Ghe ce lo ha detto ... ma tanti non sentono neppure.

Arci ha detto...

cara MINNIE, per fare busines si raccatta quel che si può.

Il quotidiano che vende di più è il Corriere della Sera.

Arci ha detto...

cara CAMI ma se quel palazzo lo evacui 10 volte e non cade mai, finisce che quando cade veramente nessuno ne è uscito.

Sui cinesi hai ragione, bisognerebbe fare attenzione alla loro penetrazione economica.

Ma per gli islamici è peggio, nessun quotidiano cinese ha dato della puttana a Carla Bruni dicendo che, per aver rovinato il matrimonio presidenziale ed a causa dei suoi numerosi fidanzamenti, merita di essere lapidata. Oggi lo dicono, domani - quando saranno maggioranza - lo faranno !!

Incomincia anche tu a bruciare tutte le tracce dei fidanzati precedenti ;)))

AlterEgo ha detto...

Caro Arci, stai immaginando un futuro in cui gli islamici saranno maggioranza ed imporranno regole, usi e costumi, compresi quelli più barbari e violenti. Il che, naturalmente, presuppone la totale incapacità delle nostre istituzioni democratiche di reagire affermando le proprie, di regole, ed imponendo il rispetto della Costituzione, innanzitutto, e delle leggi. Non è forse anche la tua una visione eccessivamente catastrofistica? Insomma, una cosa è prendere atto di una tendenza (inarrestabile ed inevitabile) alla multiculturalità e multirazzialità, altra cosa è pensare ed agire perché le future coesistenze siano possibili senza offesa per le libertà individuali ed i principi fondamentali del nostro Ordinamento, a cominciare da quello della Laicità dello Stato.
P.S.: se mi consenti, Gheddafi non mi ha fatto riflettere su un bel niente

Arci ha detto...

caro ALTER, avresti invece dovuto riflettere su un fatto molto semplice: le regole dello stato democratico valgono per chi le condivide e valgono fino a quando una maggioranza le sostiene.

Quando i mussulmani saranno maggioranza chi ti assicura che non brucino tutte le nostre leggi e ci impongano il Corano come unico fonte indiscutibile del diritto?

La democrazia è bella ma è debole, abbiamo gli esempi delle dittature del 900 che hanno fatto strame delle istituzioni democratiche.

Anche l'Iran aveva istituzioni che sono state abolite dall'oggi al domani. In Libano hanno fatto terra bruciata. In Giordania i palestinesi stavano sovvertendo la monarchia e il re dovette ammazzarne un bel po' e cacciare il resto.

Possiamo usare le nostre difese oggi che abbiamo ancora la forza di reagire. Quando verrà Eurabia ci resterà solo fuggire in America.
In Olanda lo hanno capito dopo l'assassinio del regista Van Gogh e l'esilio della sua attrice ed oggi il partito antislamico è al 20%.

Se la catastrofe è alle porte, vederla non è catastrofismo ma realismo.

AlterEgo ha detto...

certo, un minimo di preoccupazione lo avverto anch'io, nelle attuali condizioni politiche, con i personaggi meschini che sono alla guida del Paese (e, tanto per essere chiari, non mi riferisco solo a B.). Ma nel tuo ragionamento mostri di accomunare realtà che, in tutta evidenza, sono distanti anni luce (il Libano, la Giordania, esempi citati, non sono la Francia o la Germania o la Gran Bretagna e nemmeno l'Italia) e non consideri il processo politico che, avviato ormai da oltre mezzo secolo, faticosamente, lentamente, ci ha resi parte dell'Unione Europea. Io guardo al futuro con una speranza di sviluppo e di integrazione (e non ho i 20 anni di Cami). Non penso di essere ingenuo e, infatti, dico che bisogna tenere alta la guardia. Ma non è con l'istinto che si prevengono le catastrofi.

Arci ha detto...

l'Olanda, infatti è l'esempio più calzante. Ma vedi io non parlo solo dell'Italia. A che ci serve l'ancoraggio EU se il problema riguartda tutta l'Europa?

Buon per te che dimostri 20 anni ;)

AlterEgo ha detto...

guardo all'EU non (solo) per dire che può essere la nostra ancora di salvezza. Questa è una visione forse riduttiva e provinciale della prospettiva comunitaria. Guardo all'EU per dire che, in una visione europeista, è ben più difficile ipotizzare che gli ordinamenti dei singoli Stati, e poi quello sovranazionale, siano sovvertibili dalle fondamenta. Ciò che tu ipotizzi, e per giunta non a lungo termine(la catastrofe è alle porte), è l'eversione dell'ordine democratico da parte di fondamentalisti religiosi in paesi che hanno, per fortuna, maturato gli anticorpi dello Stato di diritto. Ma so che la tua è una provocazione.

Gians ha detto...

Quì devo correre ai ripari e leggermi tutto l'ambaradan con calma.. :) in questi giorni sono d'una pigrizia unica.

Arci ha detto...

caro ALTER, mentre discutiamo su Eurabia in Iran lapidano le adultere.
Voglio dire alle ragazze che frequentano questo blog: se aveta avuto più di un fidanzato, se avete diverse storie, se siete divorziate ... pensateci.
Di pietre ne trovano anche qui.

Arci ha detto...

caro GIANS, adesso devi leggerti pure un sacco di commenti ... non te la puoi cavare con la prima frase ;))
non parliamo di quotidiani ;)

Gians ha detto...

Carissimo mio, domani ti chiamo. Non mi basta questo contatto. :)

Arci ha detto...

carissimo cerca di ritrovare il telefono fisso perchè mi sa che è finito in un cassetto o sotto una pila di giornali ;)