domenica 10 gennaio 2010

siccome il tempo oggi

è ancora così

spilucco nuovamente IL CAVALIERE E LA MORTE, nel punto in cui l'inquirente malato (l'eroe sciasciano) parla con un cialtrone di giornalista, che nel libro è indicato come Il Grande Giornalista.

Mi sono messo a pensare a chi si poteva riferire quando dice: "Dai suoi articoli, cui settimanalmente i moralisti di nessuna morale si abbeverano, gli era venuta fama ....". Nel racconto questo cialtrone diventa funzionale all'invenzione di una nuova banda armata che serve a garantire la continuità del potere democristiano. C'è anche un dialogo tra i due che termina con un'accusa del poliziotto al Grande Giornalista: " Ha mai sentito parlare di amore alla verità".


Questo non è un personaggio di fantasia, il grande cialtrone giornalista c'è in Italia, lo conoscono tutti. I creduli - oggi che è domenica - si stanno abbeverando.
Ma non posso attribuire a Sciascia i miei cattivi pensieri.
Penso che ti ripenso, vado a ripescare un articolo di Sciascia pubblicato sul CorSera il 6agosto 88:
"...In quanto a quelle che Scalfari chiama sortite, capisco benissimo che non gli passi per la testa il sospetto che si possa scrivere per null'altro che per amore della verità".

Bingo !! Lo stesso concetto, quasi le stesse parole nel libro e sul giornale. E' evidente chi fosse il cialtrone di un giornalista a cui Sciascia pensava. Ancora oggi fa danni nelle deboli menti.

14 commenti:

gians ha detto...

Oggi non ho comprato Repubblica e fortuna vuole che "il giornale" la domenica non vada in edicola. :)

Arci ha detto...

credo che ti sia passata la voglia di comprare Repubblica ... dici la verità !!
Sciascia è, con Calvino e Pasolini (che lo ammiravano molto, ricambiati) tutta la letteratura italiana del 900 (non c'è altro eccetto 2 libri: il Pasticciaccio e il Gattopardo) tutto il resto vale poco.
Credo che il giudizio di 1/3 o più della nostra cultura letteraria conti molto, almeno per chi capisce le cose di questo paese.
;))

Mk ha detto...

Sono d'accordo si Sciascia:i suoi libri sono più che mai attuali e le sue idee erano proiettate al futuro.Mi appunterò il nome di questo romanzo.Non ho timore ad ammettere che non lo conoscevo e mi intriga non poco.Ciao:)
Il castello aragonese inondato è uno spettacolo pazzesco.Ho passato molte estati da Cocò:)))

Arci ha detto...

ben venuta cara Mk, mi fa molto piacere che gusti le spigole di Cocò ;) leggo dal tuo profilo che però preferisci Gaeta (Serapo immagino) ...

Il racconto sciasciano è uno dei suoi ultimi, dell' 88 come l'articolo collegato.

a presto

Mk ha detto...

Eh no...Serapo non fa per me.Tutti uguali, schematici che non lasciano spazio alla creatività.La gaeta che amo è al confine con Sperlonga , dove le montagne amate dagli scalatori si specchiano nelle acque della piana e soggiorno tra le colline che poco di civile hanno, anche se devo prendere l'auto per scendere a mare ma chissenefrega.:)).Sant'agostino è ancora rude e selvaggia, poco blasonata rispetto a Serapo ma mare aperto come capo miseno e da lontano posso ammirare nelle giornate limpide e serene le isole pontine e il promontorio del Circeo.:)))Sono una che non si omologa ma si integra a modo suo.:))E preferisco gli spaghetti a vongole!:)))
Ciao Arci:)
mk

enne ha detto...

Mica c'è solo Scalfari...
Di proseliti ne sta facendo tanti, anche se questi figuri si ritengono gli eredi di Montanelli.
Buona giornata, Arci. :)

Arci ha detto...

mi hai preso in contropiede, cara MK, verace MK ;))

Arci ha detto...

cara N, per fortuna, il buon Leonardo non ha avuto il dispiacere di conoscere i presunti e sedicenti eredi di Montanelli,

Mk ha detto...

Già...è il guaio della mia vita:sono sempre sottostimata!:)))

Arci ha detto...

me ne guarderò bene dal farlo di nuovo, verace ;))

Arci ha detto...

anzi, sai che faccio? ti linko ;))

Mk ha detto...

Verace come la passata Cirio o come le vongole:))))Mi hai strappato più di un sorriso Arci, ergo ricambio il link:))))
Com'è il mare oggi?Sempre andante con movimento?:)

Arci ha detto...

allegretto pure, ho il link ad una webcam puntata sulla spiaggia dei Maronti (mio luogo di elezione). Buonanotte verace ;)

Mk ha detto...

Allora tu scegli i Maronti.Belli.L'ultima volta che ci sono stata risale a tre anni fa.Che bello scendere ed avere il mare a portata di piede.Io mi subisco un'ora e mezza di auto.E vabbè.
Ti lascio la buonanotte:)
mk