mercoledì 16 settembre 2009

detesto Vespa

L'ho visto moderare un dibattito politco dal vivo, agli inizi degli anni '80 a Napoli, ed ho percepito quello che solo in parte emerge dalla TV: Vespa è un viscido, leccaculo dei potenti e carrierista.

C'erano Natta (segretario PCI) e De Mita che lui slinguettava amorevolmente, mentre i rappresentati dei partiti minori (Zanone, Formica e Galasso) venivano trascurati e ricevevano domande secondarie.

Quindi io Porta a Porta non lo vedo mai. Ma i cretini, si sa, nuociono soprattutto a loro stessi. Così ieri la santificazione di Floris (il nuovo martire al quale non hanno lanciato frecce, né l'hanno scorticato, ma hanno spostato il Ballarò di 2 giorni) ha fatto una tale pubblicità a Vespa che l'ho visto anch'io (perfino io).

Ero interessato, per la verità, a giudicare due cose:
1- la qualità delle residenze consegnate ai terremotati (cosa che non interessa ai cretini i quali pensano solo alle carriere dei compagnucci e sono addolorati per Floris non per quelli che vivono nelle tende);
2- la salute di B (che mi è parso in ottima forma).

Ne esco rassicurato.

9 commenti:

Ugolino Stramini ha detto...

Ho piacere per la sua salute, almeno non corriamo il rischio che da un momento all'altro se ne vada ad Hammamet :-)

Vespa è così, serve così, come Berlusconi.

Arci ha detto...

Hammamet è roba da poveracci, lui avrà già un castello in Libia, con tanto di prato per la tenda dell'amico G e tanti, tanti cactus ;)))

B serve fino a quando non ci saranno alternative. ;(

rip ha detto...

A me piace ricordarlo così
http://www.youtube.com/watch?v=mY1S5BSFt8Q
(Pietro Valpreda è un colpevole, grande Bruno maestro di garantismo: all'epoca un arresto bastava, adesso una condanna definitiva è un'opinione come tutte le altre)

Arci ha detto...

ti assicuro, caro RIP, che dal vivo è ancora peggio; viscido untuoso ributtante ... ottimo per la RAI ;))

gians ha detto...

Concordo pienamente, è un bavoso.

Max ha detto...

Bella la nuova piattaforma. Ottima scelta.

Nemmeno a me piace Bruno Vespa anche se non lo considero un fazioso o un integralista, solo un pò troppo servile coi potenti. Si comporta sempre da buon democristiano.

In merito alla vicenda Floris spiace davvero che non si sia colto il punto vero di questa storia, un punto d'onore: ossia la consegna delle case, un momento che avrebbe dovuto unire il paese, uno di quei rari momenti in cui bisognava sentirsi popolo, senza parti politiche.

Ci stava quindi, a mio avviso, che venisse rivisto il palinsesto televisivo affinchè vi fosse un unico programma di informazione quella sera.

Ma questo è un paese messo assieme per caso, in cui si riesce ad essere uniti solo se l'Italia calcistica vince i mondiali.....

Max

Arci ha detto...

caro MAX, quell'espressione: "Abbiamo fatto l'Italia, adesso dobbiamo fare gli italiani" è sempre più vera e sempre più inattuata.

Ciampi diede un contributo facendo cantare l'inno ai tifosi, c'è ancora molto altro da fare.

IL LAICISTA ha detto...

Vedo che hai cambiato casa, credo che ti troverai bene su blogspot.

Sul post: non vedo V. e nemmeno B., pochissimo la tv.
Che dire? :)

Arci ha detto...

Caro IL, anch'io ne vedo poca. Ma per quel poco che vedo, preferisco proprio i programmi di Rai3: Paspartout, Report, Elisir, Annozzero, Ballarò