mercoledì 23 novembre 2011

ridicolo Pd

Appena fiutata l'aria di maggioranza il Pd reagisce .... sempre uguale a se stesso.

102 commenti:

Gians ha detto...

I soliti cazzoni.

Arci ha detto...

caro GIANS, è lotta aperta per i posti di sottosegretario. Quindi i cialtroni si scannano.
Farebbero peggio se, nel 2013, vincessero le elezioni.

Top Ganz ha detto...

E sì, sarebbe proprio da fessi abbandonare una maggioranza di 556 deputati contro 61. Perché questa, l'alleanza con praticamente tutti gli altri partiti, questa sì ch'è una prospettiva politica seria degna d'un partito politico serio.
Non certo le espressioni di dissenso, quand'anche di un singolo membro. Per lei, Sig. Arci, il membro di partito ideale è Scilipoti (una volta assicuratagli la giusta quantità di prebende, da lui non c'è più nulla da temere alcuna obiezione). E il suo partito ideale era verosimilmente il PSI del Puzzone all'ultimo stadio nanoballerinico, dove non si trovava uno straccio di minoranza o anche solo un dissenziente su un singolo punto neanche a pagarlo oro.

PS. O forse no, forse a pagarlo davvero oro ...

Top Ganz ha detto...

Err.Corr.
Scusate, alal decima riga c'è un "nulla" di troppo.

frine ha detto...

Ma no, Arci, quella non è cialtronaggine, è democrazia; quello è un partito dove tutti "discutono democraticamente" (e non fanno altro)
Possibile che l'hai capito, nè tu nè Gians?

Top Ganz ha detto...

@ Frine
Ahi, che male! Sarcasmo degno di una zecca del cane di La Rochefoucauld questo qui, mica cavoli. Attenta alla capigliatura, piuttosto, ché i pecorari sardi stanno per arrivare, con tanto di tosapecora ben affilato.

Per il resto lo sappiamo, lo sappiamo già che l'ideale partitico di gente come Arci e Frine sono il SED di Ulbricht, il PC di Zivkov o il PCI di Togliatti. Ma naturalmente anche il PDL di Berlusconi. Non dimentichiamocelo, quello. Quello, però, di qualche anno orsono, che ancora non manifestava neanche il minimo dissenso al suo interno. Mentre oggi lì dentro i dissensi pare si sprechino, se è vero che persino Scilipoti si dissocia. Sebbene, su quel genere di stonature, Arci e Frine non hanno invece mai nulla da eccepire, guarda un po', e non manifestano neanche l'ombra della riprovazione che dimostrano invece per le posizioni dissenzienti di Fassina, che invece se ne dovrebbe rimanere mutu, orbu i ssurdu, per il bene del PD e dei suoi scopi. Ma certo, del resto: vorrete mica mettere le apicali menti politiche di Scilipoti, Stracquadanio o Rotondi con quel mentecatto di Fassina?

Arci ha detto...

cara FRINE, hai visto? il roditore ha votato per il partito di Scilipoti, l'ha portato in Parlamento e si accorge che è uno che può raccogliere solo i voti dei TOPI come lui, solo quando passa con B.
E poi dice che Scilipoti è il mio preferito.

Ma come fanno ad avere tanta aria nel cranio?

Arci ha detto...

sig. TOPO guardi che è dallo stesso Pd che danno del mentecatto a Fassina. Noi non ci permetteremmo mai.

Top Ganz ha detto...

Come è bravo lei, sig. Arci. Come vede io a lei do del lei perché non mi risulta, invero con un certo compimento, di aver maturato con lei alcuna familiarità. Ciò ad onta del fatto che un giorno mi sia inopinatamente ritrovato, di punto in bianco, insulti a sua firma e a me rivolti su più d'un blog. Non avevo la più pallida idea di chi lei fosse. Poi, dopo una breve esperienza, mi rinfrancò assai saperla il cretino che è.

Come è bravo lei, dicevo, a fare due più due, Sig. Arci. Solo che al massimo, quando cioè è in gran forma, le viene tre o cinque. Io votare Scilipoti, eh? Mi spiace però, anche perché sentivo tra le sue righe che lei ne sarebbe stato morbosamente felice: non è proprio così. Riprovi, sarà più fortunato.

Intanto, però, un paio di precisazioni:
1) è vero, lei a Fassina non ha mica dato del "mentecatto" (d'altronde, chi l'ha mai accusata di averlo fatto?): l'ha definito solo un cialtrone che si scanna con altri cialtroni (su cosa sia peggio giudichi chiunque voglia, a me poco ne cale);
2) dove io abbia scritto "che Scilipoti è il suo preferito" lo sa solo lei; semmai, ho espresso l'interrogativo - che ribadisco - su come mai, una persona che come lei tiene tanto all'armonioso agire dei partiti, non abbia avuto nulla da eccepire sul pur drastico e vistoso dissenso espresso da molti deputati del PDL e ben prima di Fassina nel PD.

Top Ganz ha detto...

Err.corr.
Susate. Compiacimento, non compimento

Simone ha detto...

@ Top Ganz:

mi permette una domanda?
Io non ritengo che l´organizzazione di un partito politico sia quelle del PCUS o della SED ma, allo stesso modo, ho dei seri dubbi che si possa definire partito politico, o comuqnue che questo possa svolgere seriamente una qualche funzione politica, se non i suoi dirigenti (perche' qui si parla di quello) non si trovano d'accordo praticamente su niente. Non trova?
Forse il tutto si risolverebbe se la vita del partito fosse regolata da una seria demcorazia interna in cui gli iscritti, direttamente o meno, riuscissero veramente a decidere la linea del partito. Purtroppo la demagogia della primarie (chi sa qualcosa, anchepoco di politica sa quali sono i risultati delle primarie) e una sana dose di nepotismo-affarismo italiaco hanno definitivamente distrutto questa possibilita'.
Saluti

Arci ha detto...

caro SIMONE, se riesci a far capire al Topo questi elementari concetti ti propongo per la medaglia conferita dalla Redazione Topogonzo's

Top ganz ha detto...

Non mi risulta, Sig. Arci, che gli "elementari concetti" di cui parla il Sig. Simone siano in realtà mai stati messi in dubbio da me o da chiunque altro in questo thread. Se qualcuno vedesse dove, me lo indichi e gliene sarò grato. Comunque lei, Sig. Arci, è ancora più bravo di quanto credessi e di quanto io gliene abbia reso atto finora: al contrario del sottoscritto, è in grado di comprendere persino "elementari concetti".

Sig. Simone, qui si discuteva:
1) del fatto che debba suonare comunque scandaloso e deleterio che un singolo dirigente di partito - nella fattispecie Stefano Fassina del PD - dissenta dal parere di altri membri di partito (e peraltro in materia su cui non esiste unanimità di vedute forse in alcun partito al mondo da che mondo è mondo: l'economia);
2) del fatto che una pletora di analoghi episodi di dissenso nel PDL non induca invece neanche uno straccio di commento da parte di persone come il Sig. Arci.
Ossia, si parlava di argomenti diversi, che con ciò che lei mi rivolge non c'entarno assolutamente nulla.

Simone ha detto...

Sig TOPO mi pare molto bravo a scrivere commenti molto lunghi e ben scritti onde evitare di arrivare al cuore dei problemi.

Lasciando da parte i confronti PD-PDL (l´argomento sono tutti uguali a me sembra ridicolo) quello che volevo sostenere e´che nel PD (sempre riferito ai dirigenti) non esiste accordo su NULLA! Nel caso specifico si arriva a chiedere le dimissioni del responssabile economia del partito. Magari e´tutto un trucchetto per farsi vedere (comunque deleterio per il PD) ma se non si condivide la linea di politica economica del partito a tal punto si potrebbe anche prendere la porta ed andarsene! Quello che vorrei sostenere e´che nessun dibattito interno al PD mi pare fatto in funzione critica ma solo per puro protagonismo ed e' oltretutto completamente fuori dalle inidicazioni degli iscritti/simpatizzanti/possibili elettori.

Se poi il discorso e´il confronto PD-PDL oppure ribelli del PD del PDL non mi interessa e lascio lei e Arci alle vostre discussioni.

Erasmo ha detto...

Delizioso davvero, il sig.Topo. Solo lui potrebbe, in un dibattito che vede divisi un membro della Segreteria del Partito(responsabile per l'economia e lavoro) e altri iscritti, chiamare "dissenziente" il membro della segreteria.Chiaro che, fra Breznev e Soljenitsin, per lui il dissenziente era Breznev.
Il fatto, poi, che attribuisca ad altri l'amore per "il SED di Ulbricht, il PC di Zivkov o il PCI di Togliatti. Ma naturalmente anche il PDL di Berlusconi" è un modo superdelizioso di rivoltare la frittata. Che gli finisce per terra, povero Topo.

Arci ha detto...

grazie, caro ERSMO, io proprio non ci riesco ad andare oltre la seconda riga topesca.

Anonimo ha detto...

1) - Non credo, Arci, che si scannino, men che meno che lo facciano per un posto da sottosegretario. Credo invece che Fassina sia un rottame della vecchia nomenklatura comunista (è una constatazione, non un giudizio di valore), adatto, forse, al PcdI di Diliberto (essendo difficilmente collocabile anche tra i left dreams di Vendola) più che al PD, di cui, tra l'altro, è responsabile delle politiche economiche e del lavoro.
Un responsabile talmente qualificato ed esperto che, in questi anni, con tutto il casino che si stava profilando, è riuscito a suggerire al suo Segretario, una sola politica: "Berlusconi si deve dimettere".
2)- Il PD doveva essere un grande partito riformista; si sta invece rivelando per quello che è: una oscena ammucchiata che va da Sturzo a Togliatti, senza neanche uno straccetto di consociativismo, considerato che il bipolarismo non lo rende più necessario.
In questa logica, diventa simpatico persino Rutelli che, se non altro, ha avuto il coraggio di tirarsi fuori dall'oscena ammucchiata.
3) - Con questa sinistra, che è riuscita a far diventare di sinistra perfino quel fascistone di Di Pietro, non si va da nessuna parte. L'unica speranza è che si spariglino i giochi e si formi blocco veramente riformista, in grado di porsi in alternativa a quell'altra ammucchiata oscena che è il PDL. Perché ciò si realizzi, confido molto nei Professori.

Anonimo ha detto...

scusate, quello sopra è mio.
teddy

Top Ganz ha detto...

@ Sig. Simone
1) "Sig. Topo" sarà lei, suo fratello, suo nonno o il suo amico Sig. Arci. Veda un po' lei.
2) La difficoltà del PD ad avere una posizione unanime su qualunque cosa è il male che affligge il PD (dalla nascita) e quanti (come il sottoscritto) amerebbero che esso esercitasse ben altro livello di autorevolezza, il morbo che probabilmente lo porterà presto alla tomba. Non è detto però: anche la DC riassumeva in sé tutte le posizioni politiche, o - come soleva sottolineare qualche sottile democristiano figlio di puttana - semplicemente la politica tout court, tutta bell'intera. Lei dirà che la DC durò 50 anni per altre ragioni ad essa favorevoli. Certo, certo, ma...
3) A me però non interessava parlare del morbo indecisionista del PD, ma dire piuttosto che l'episodio di Fassina c'entra poco con esso e parlare di sfumature a margine del post del Sig.Arci. O forse non ero libero limitarmi a sottolineare il carattere surrettizio del post?

@ Sig. Arci
Che posso farci io? Se lei non riesce a leggere due righe di obiezione a quel che lei stesso ha preteso di scrivere e sostenere, eviti semplicemente di scriverlo.

€ Erasmo Gattapelata
Anche con lei, che dire? Si informi meglio e vedrà che Fassina ha espresso quel che ha espresso in chiaro dissenso, oltre che dalla Commissione UE, con la maggioranza del PD, di fatto orientata chiaramente a sostenere Monti nella completa attuazione delle disposizioni UE (oggetto del dissenso di Fassina, per l'appunto). Il fatto poi che Fassina appartenga alla segreteria del PD semmai ci dimostra che anche un membro della segreteria può dissentire dalla posizione generale del partito (embè?), cosa che sembra sorprenderla particolarmente. Ma cosa vuole da me se i fatti sono questi? Del resto lei non è l'unico a scandalizzarsi della cosa: Bianco, infatti, è arrivato a chiedere le dimissioni di Fassina (altra cosa con cui io c'entro assai poco) proprio perché, come lei ha inutilmente ricordato, Fassina è il responsabile PD del settore economia.

Erasmo ha detto...

Il sig.Topo, raccolta la frittata da terra, l'ha nuovamente lanciata in cielo, da dove è ricaduta per terra. Sig. Topo, quello che lei dice è il contrario della verità: la linea del PD è in perfetta concordanza con quello che dice Fassina, come certifica il sig.Bersani "Il Pd ha una linea certificata approvata da tutti gli organi del partito. E Fassina si rifà a quella". "La richiesta dei Liberal non l'ho capita, perché secondo meè 'senza senso. Non vedo ragioni per questo genere di iniziative".
Per l'affetto che le portiamo, sig. Topo, la prghiamo di non esporsi al pubblico ludibrio cercando di rigirare di nuovo la frittata. Se proprio non vuole ammettere di avere sbagliato, si taccia.

Top Ganz ha detto...

Allora ci spieghi anche un'altra cosa, Sig. Gattapelata: se sulla questione specifica del pacchetto Monti-UE quella di Fassina è davvero la posizione maggioritaria nel PD, cosa diavolo è venuto in mente a Bianco e ai suoi? Forse di chiedere le dimissioni di un membro della segreteria (cioè della maggioranza) perché, invece di dar retta alla minoranza, persegue la linea della maggioranza del partito?
Eppoi, se così fosse, se cioè la leadership PD andasse davvero avanti come la corazzata maggioritaria che lei implica che sia, di che sua mancanza di nerbo staremmo parlando qui?
Infine, penso che vorrò proprio vederlo questo PD che - in quanto secondo lei lo imporrà la maggioranza Bersanian-Fassiniana - voterà contro il pacchetto Monti perché troppo aderente alle raccomandazioni UE.

P.S.. Per favore, basta con queste sue frittate e con le loro pretese rigirate. Oltretutto, come fa a non sentire il puzzo di acido solfidrico che emanano e che si coglie già lontani un miglio?

Arci ha detto...

sig. TOPO, ma lei ha un blog ? dove scrive i suoi elevati testi ?

Erasmo ha detto...

Scusi, sig.Topo, ma che cacchio dice? Bersani ha detto che Fassina è coerente con la linea del partito, e che i "liberal" sono in contrasto con la linea del partito.
A questo punto i dissidenti sono i liberal, lo capisce forse persino il sig.Train. Lei ha detto il contrario, e cerca nuovamente di rigirare una frittata che, lei lo ammette, comincia a puzzare.
Una domanda: perché scartare l'opzione silenzio?

Top Ganz ha detto...

Sig. Arci, piuttosto lei stia attento a quel che deposita qui. Perché, finché pretenderà di farlo in pubblico, non potrà poi certo lamentarsi di trovare me e quanti altri tengano al civile decoro a farglielo raccattare con la paletta e gettarlo nel cassonetto.

topgonzo ha detto...

Ci scusiamo col sig.Arci per la maleducazione di un nostro fesso.

Top Ganz ha detto...

@ Erasmo Gattapelata
Sì? E allora lo ripeto in altri termini: perché Bianco non ha chiesto direttamente le dimissioni di Bersani?
E già che c'è mi dica anche un'altra cosa. Lei che qui ci ripete inutilmente il comunicato ufficiale di Bersani (cioè "che Fassina è coerente con la linea del partito, e che i 'liberal' sono in contrasto con la linea del partito"), lei, personalmente, crede davvero che il PD, seguendo Fassina come un sol uomo, voterà contro il pacchetto Monti?

Top Ganz ha detto...

Topgonzo accostato a scuse ed educazione suona come il più classico degli ossimori.

Arci ha detto...

caro TEDDY la tua analisi è, come sempre, notevole. Il piacere di avere su questo blog il contributo di codesta spett. Redazione mi fa sopportare anche gli squittii ...

Erasmo ha detto...

Il sig.Topo, per sviare l'attenzione dai suoi svarioni, mi tempesta di domande sul comportamento di vari iscritti del PD, presi singolarmente o collettivamente. Lo invito a girare queste domande ai diretti interessati. Io, più umilmente, mi ero limitato a rilevare una sciocchezza da lui (il Topo) qui sopra scritta. Non mi pare di avere letto, da parte del sig.Topo, l'unica frase dignitosa: "sì, ho detto una sciocchezza: può capitare anche a un Topo Gonzo".

Top Ganz ha detto...

Bravo, Sig. Arci: aequo animo pati tibi decet.

Top Ganz ha detto...

@ Erasmo Gattapelata
Salvo che lei deve ancora dirla quale sarebbe la "sciocchezza" che io avrei scritto. Su su, Erasmuccio, un piccolo sforzo e mi chiarisca. Voglio la frase testuale, però, non le cose che fraintende il suo singolare cervellino.

Arci ha detto...

chi soffre? dieci topi ?

Erasmo ha detto...

Va bene, sig.Topo. Lei ha scritto molte cazzate, ma eccone una: Il fatto poi che Fassina appartenga alla segreteria del PD semmai ci dimostra che anche un membro della segreteria può dissentire dalla posizione generale del partito
Il sig.Bersani la smentisce, sig.Topo: "Il Pd ha una linea certificata approvata da tutti gli organi del partito. E Fassina si rifà a quella".
Non mi faccia pentire di averle risposto nel merito, sig.Topo. La frittata ormai è ridota a un polveroso lacerto.

red. cac. ha detto...

Grazie, sig. Arci. Mi ero perso sia la libertà di limitarsi a sottolineare caratterri surrettizi, sia l'invito a non scrivere di suo se non riesce a leggere quel che risponde il topo, sia soprattutto il rilevo concernente la mancanza di nerbo.

Questo è il nocciólo del problema: il sig. Train ha avuto molte nerbate e qualche giovamente ne ha tratto; il sig. Topo è stato da noi trascurato ed è sempre in preda alla diarrea.

Thorgen ha detto...

Lei pensi alle Sue, di diarree, sig. red. cac.: come quelle che Lei, esimio professore, spande quando cita ad minchiam gli autori latini...

Top Ganz ha detto...

Andiamo bene Sig. Arci, lei di latino è ignorante della più bell'acqua. Lasci stare google, e magari se lo faccia tradurre da suo nipote, l'orgoglio di famiglia che fa la media sperimentale.

@ Gattapelata
Non c'è un cavolo da fare, il suo cervello percorre cunicoli troppo misteriosi. Se il suo è argomentare nel merito, dalla prossima volta in poi vedrò bene di volar via dal merito e ignorarla. Quasi quasi preferisco il Sig. Arci il quale, tapino, non si ritrova nulla da replicare e la butta subito in caciara con insulto, chiamandomi "Topo". Ben sostenuto dal branco di "Non aprite quella porta" (a proposito vedo che poi è arrivato qui anche il nonno, alias miserabile e bilioso citrullo), il cui sostegno vi fa sentire tutti tanto gagliardi. Resta il fatto che io resto pur sempre fuori dalla cancellata e voi dentro.

barbara ha detto...

No, Erasmo, non ti credo. Tu millanti di leggere il sorcio per dovere professionale, ma la verità è che paghi qualche povero disoccupato per farlo al posto tuo e poi fartene il riassunto. Andiamo, su, chi vuoi che riesca a leggerlo, se non chi abbia come alternativa la fame?

Top Ganz ha detto...

Su su, avanti un altro esemplare del branco. Chi la dice più iperbolicamente e baroccamente ingiuriosa vince il Trofeo Bile d'Oro 2011.

Top Ganz ha detto...

Err.corr.
Chiedo venia all'interessato, ma mi accorgo solo ora di dover apportare una doverosa correzione all'ammonizione latina sopra frettolosamente rivolta al Sig. Arci. Non: "aequo animo pati tibi decet", bensì: "aequo animo pati te decet".

Marcoz ha detto...

È qui la festa?

Erasmo ha detto...

Più che altro un banchetto funebre. Il sig.Topo non aveva neanche finito di rotolare giù rovinosamente dai crinali dell'autocontraddizione ("discussione" con il sottoscritto), che si è messo a attaccare a testa bassa il sig.Arci, accusandolo di non sapere il latino: subito dopo, ha dovuto aggiungere una precisazione abbastanza penosa su un suo proprio errore di latino.
Diciamolo: il sig.Topo è indifeso. Gli è che, a differenza del sig.Train, il sig.Topo trascura di portarsi dietro il reggicoda. Quando arriva il reggicoda, la discussione si ferma, come se avessero buttato una fiala puzzolente.

Marcoz ha detto...

Perbacco, se avessi saputo che si trattava di un funerale, mi sarei procurato una camicia hawaiana!

jazztrain1 ha detto...

Una polemica sul nulla, i tre partiti principali (PDL, UDC, PD) si stanno mettendo d'accordo con Monti per la nomina dei sottosegretari, pertanto accusare solo il PD è del tutto pretestuoso da parte tua, caro ARCI. Ecco cosa dice un giornale bolscevico come la Stampa http://www3.lastampa.it/politica/sezioni/articolo/lstp/431762/ . Forse questo articolo potrebbe servire a chiarire le idee una volta per tutte, invece di scatenare per l'ennesima volta il branco contro un commentatore. Arci, questa caduta di stile potevi evitarla.

Marcoz ha detto...

Se hawaiana non è possibile, qualcuno avrebbe almeno da prestarmi una camicia dai colori sgargianti?

Marcello42 ha detto...

Marcoz, camicie hawaiane/sgargianti non sono più adatte alla mia età, ma una band per suonare "When the Saints go marching in" si può sempre organizzare, tanto per non deprimerci troppo...

Erasmo ha detto...

Ci mancava, ci mancava il sig.Train. Per il fatto di avere adesso un reggicoda, il sig.Train ha ripreso coraggio, e persino quel po' di autostima necessaria a entrare nel merito di una discussione politica. Il sig.Train non osava tanto da almeno 5 anni, e quindi, sig.Arci, lei potrà vantarsi coi nipotini di avere risvegliato il drago. Che poi fosse in realtà un somaro spelacchiato, ai nipotini non occorrerà dirlo.
Inutile aggiungere che il sig.Train non ha neppure capito di cosa si parlasse, tutto teso com'era a giungere alle sue conclusioni (ci pare di vedere che prossimamente il sig.Arci verrà classificato nostro "fiancheggiatore": non se ne dolga, sig.Arci: si congratuli anzi con se stesso per non essere nato nell'Unione Sovietica, dove al sig.Train il ruolo di capocaseggiato non lo avrebbe tolto nessuno).

Top Ganz ha detto...

@ Erasmo Gattapelata

No, il fatto è invece che io sono un essere umano, che in quanto tale può facilmente sbagliare, ma che soprattutto non ha mai - capisce? MAI, Sig. Gattapelata - alcun problema ad ammettere i suoi errori, a scusarsene e magari - perché no? - a proporne una giustificazione. Siano essi anche poco più che refusi ortografici e anche nel corso della più aspra delle polemiche.

Sopra non ricordavo che "decet" regge l'accusativo (una finezza di cui neanche il Gran Cazzone, intervenuto subito dopo, s'era accorto) e infatti la frase mi è suonata stonata fino al punto che l'errore m'è apparso manifesto.

Lei, prima di spruzzare il solito, sollecito veleno in simili sparate bullistiche, dovrebbe piuttosto riflettere un paio di secondi: non trova che quel che lei mi sottolinea con disprezzo contrasti un cicinino con l'incapacità di autoemendarmi, che invece lei mi ha attribuito ripetutatmente anche solo in questo thread?

Capisco poi che nel miserabile ambito etico in cui lei dev'essersi formato e ancora sguazza cose come l'onestà intelletuale e la disponibilità a correggersi devono suonarle a dir poco inconcepibili. Ma noi, intendo noi tutti che la leggiamo, non dettiamo limiti alla Provvidenza e aspetteremo speranzosi un qualche suo segno di autocritica, foss'anche ammettere di pestare qualche merda, ogni tanto.

Erasmo ha detto...

Prevedevo questo suo intervento, sig.Topo. Lei cerca di girare la frittata, mostrando la sua capacità di emendarsi, a proposito di un dativo latino. Peccato che lei, prima di accorgersi dell'errore, così avesse apostrofato il padrone di casa: Andiamo bene Sig. Arci, lei di latino è ignorante della più bell'acqua. Lasci stare google, e magari se lo faccia tradurre da suo nipote, l'orgoglio di famiglia che fa la media sperimentale.
Perciò avrebbe dovuto avere la decenza di così scusarsi con il padrone di casa: "ciò che ho detto a lei dovevo dirlo a me stesso". Invece, dopo aver googlato, lei si è affrettato a mettere un errata corrige prima che qualcuno glielo facesse notare, ma senza ritirare le frasi ingiuriose.
Quanto al resto, sig.Topo, le consiglio di nascondersi dietro la difesa che lei ha ricevuto dal sig.Train e dal reggicoda.

Top Ganz ha detto...

@ Gattapelata
No, io dell'errore mi sono scusato con tutti e in particolare con Arci ("l'interessato"): le mie scuse stanno lissù, Gattapelata, e tutti possono leggerle.

Inoltre: avevo dato ad Arci dell'ignorante "della più bell'acqua" soltanto perché solo un ignorante della più bell'acqua in latino poteva equivocare, come ha fatto lui, il significato di una frase tanto semplice (sebbene contenente un errore).

Eppoi: googlare? Googlare cosa, se ho scritto e corretto la frase (che, la informo, non era certo una citazione specifica) tutto da me (e proprio l'errore sta lì ad attestarlo)? Mmmm ... piuttosto ho l'impressione netta che lei finisca per ritenere normale per tutti l'uso frenetico e totalizzante che fa lei di google.

Quanto infine al suo consiglio, vedono anche i ciechi che la sua è una proiezione psichica da manuale freudiano: in questo thread ci saranno almeno 45-50 commenti, di cui solo due a me non ostili, per giunta sopravvenuti a thread abbontandevente avanzato. Però quello che si avvale slealmente di "reggicoda" sarei io, vero? Le consigleierei caldamente di non insistere, perché - mi creda - la cosa è tanto ridicola da far dubitare della sua salute mentale, povero imbecille.

Erasmo ha detto...

Infatti non insisto, sig.Topo. Solo una domanda: non era lei che bollava come sleale la citazione dei nipoti altrui nelle discussioni?

Arci ha detto...

benvenuto, caro MARCOZ, alla festa dove il TOPO mostra la sua ignoranza in due lingue. Ma, oltre alla camicia, mi sarei aspettato qualche litro di sarcasmo.

Arci ha detto...

benvenuto anche a MARCELLO ;)
Era tanto che non intervenivi.

Arci ha detto...

benvenuto all'amico JT che si sforza di difendere il povero TOPO. Capisco che non te la prendi con me, ma che posso farci se il TOPO si espone a figuracce plurilingue?
Posso impedire alla Redazione di sbeffegiarlo ?

Arci ha detto...

BARBARA non ti ci mettere pure tu che i derattizzatori già sono tanti ;)

Thorgen ha detto...

sig.erasmo, non sia geloso: sappiamo benissimo che vorrebbe un reggicoda anche Lei, data la sua natura di anellide.


PS: per il momento si accontenti di fare il reggipalle del sig. red.cac.

jazztrain1 ha detto...

"Posso impedire alla redazione di sbeffegiarlo?" Si, potevi farlo benissimo, bastava non andare da loro chiedendo aiuto.

Top Ganz ha detto...

Sig. Gattapelata, lei fa proprio pena quando, con le lacrimucce che le premono le palpebre, fa questo genere di moralismo da sagrestia.

Io posso chiedere scusa al Sig. Arci e a tutti (come ho fatto) se commetto un errore di latino. Con questo medesimo Sig. Arci, che peraltro - come vede dagli ultimi suoi commenti - continua imperterrito ad insultare (per carità, faccia pure: in vita mia ho passato di peggio assai) ora io dovrei scusarmi per aver parlato (a titolo di pura irrisione e null'altro, giacché non ho la minima idea di chi sia Arci, fuori da questo luogo) del nipote orgoglio di famiglia che frequenta la seconda media sperimentale?
Ma guardi, Sig. Gattapelata caro, che lei così fa torto innanzitutto al Sig. Arci, il quale le spalle larghe quanto basta a sopportare un simile innocente lazzo le avrà di certo, non crede? E per la stessa ragione Arci capirà pure facilmente che non posso certo essermi riferito a nessun soggetto reale della sua cerchia familiare.

Ne deriva che non chiedo scusa perché non ho nulla in realtà di cui scusarmi e poi anche per non risultare ridicolo. Ma anche se così non fosse, si rilegga dall'inizio questo e gli ultimi thread di Arci in cui sono intervenuto, poi mi dica chi, tra Arci e tutti voi "reggicoda" da un lato e il sottoscritto dall'altro, avrebbe più ragioni di pretendere scuse. Non si preoccupi, però, ché io ho le spalle larghe tre volte quelle di Arci.

Infine, a proposito di sopportare lazzi:
- Arci dice a Teddy che la Redazione lo aiuta a "sopportare anche gli squittii" (eh, quando si dice il fair play);
- io dico: "Bravo Sig. Arci: aequo animo pati tibi/te decet";
- lui va su google e scopre che "pati" significherebbe "soffrire", per poi infatti replicare: "chi soffre?"
Ora, il Sig. Arci dia pure dell'ignorante quanto e a chi desidera, ma questo quadretto rimane tutto dire.

barbara ha detto...

è talmente scalcinato che fa perfino tenerezza, povero caro (mi resta da capire per quale strana ragione gli anellidi avrebbero bisogno più di altri di un reggicoda, ma penso che ci dormirò lo stesso)

Top Ganz ha detto...

"(mi resta da capire per quale strana ragione gli anellidi avrebbero bisogno più di altri di un reggicoda, ma penso che ci dormirò lo stesso)".

Provo a buttarla là. Non sarà per caso che lei, Madame, non capisce la battuta semplicemente per la ragione che ignora del tutto cosa sia, un anellide? Ma dice bene lei: dorma, dorma pure tranquilla, ché ben altre cose e ben più dirimenti ignora l'uomo, e serena, cullata dalla "tenerezza" ispiratale dal "povero caro".

Arci ha detto...

la scuso naturalmente, sig. TOPO, per il riferimento a mio nipote che lei non conosce.
Anche il latino non mi ha sconvolto.
Continui pure, non desista.

Arci ha detto...

scusa JT, non è che volevo chiedere aiuto. Ma proprio non riesco a leggere i papelli del TOPO, così ho chiesto a chi li legge per passione e si diverte a farlo.
Io non avrei iniziato ad insultarlo così come non mi sono mai lasciato andare con te, che pure sei nell'attenzione della Redazione. Non mi sono mai associto, devi darmene atto.

Su quest blog si può discutere senza animosità. Vogliamo provarci?

Arci ha detto...

consolati, cara BARBARA, anch'io non so nulla di anellidi. Sapevo che erano dei vermi, quindi senza coda. Ma qualcosa mi sfuggirà, non mi spiego a cosa serva il reggicoda all'animale che ne è privo.

Thorgen ha detto...

Mi dispiace contraddirla, esimio sig. Arci, ma per Sua informazione gli anellidi - pur essendo sostanzialmente un tutto unico - la coda ce l'hanno, eccome: altrimenti come si potrebbe distinguere anatomicamente la medesima dalla testa? Vabbè che il sig. erasmo utilizza notoriamente la parte posteriore per pensare (si fa per dire) e parlare...

Top Ganz ha detto...

Lei tuttavia capirà, Sig. Arci, che non è esattamente agevole "discutere senza animosità" con qualcuno che ti chiama pregiudizialmente "topo". E, in tutta sincerità, a me questa cosa non risulta facilmente spiegabile, a meno di desumere che lei ha deciso di far branco con i topgonzi, miei noti e prevenuti osteggiatori. Le ragioni di tale eventualità non mi sarebbereo però meno oscure, visto che la conosco poco o nulla, né il sottoscritto risulta essere una star del web che, come accade appunto alle star, abbia stuoli di ignoti suoi detrattori.

Facciamo così: io continuerò a chiamarla Arci, lei prenda a chiamarmi Top o Top Ganz, dopo di che potremo anche provare a discutere senza animosità, come del resto preferisce chiunque, credo. Ci sta?

P.S. Lei è ovviamente padronissimo di non starci. Ma se non ci stesse, un solo favore: glielo ripeta a quel piagnucoloso fariseo di Erasmo che lei con me non s'offende e che lui non deve andare in giro a sottolineare ogni mia battuta irrispettosa.

Arci ha detto...

caro THORGEN anche la sua testa si distingue per essere quella parte sotto il cappello, eppure non credo che lei abbia una coda.

Thorgen ha detto...

Ma io appartengo al genere umano, a differenza del sig. erasmo, sig. Arci.

Arci ha detto...

ma davvero il suo nik è TopGanz?
E che vuol dire?
Pensavo che per un refuso fosse sparita la O di topo.
Facciamo così, io la chiamo TOP(), così nelle parentesi ognuno ci mette quel che gli pare.
E ricominciamo civilmente.
OK ?

Thorgen ha detto...

Suvvia sig. Arci, chi vuol gabbare? Lei sa benissimo cosa significa il nick di TopGanz: gli annali del blog dei Suoi sodali ne trattano ad abundantiam.

Arci ha detto...

davvero non lo so, è da poco che frequento quel blog che caccia i fessi. Solo pochi minuti fa ho trovato il blog TopGanz sul cannocchio e alcuni commenti del nostro sul Fatto Quotidiano.

Thorgen ha detto...

Singolare la Sua concezione del tempo, sig. Arci, per la quale gli anni vengono percepiti come "poco tempo"...

Thorgen ha detto...

...Resta il fatto che il "blog che caccia i fessi" - ancorché tenuto da imbecilli - con Lei ha aggiunto un'altra preda nel carniere.

barbara ha detto...

Quanto alla citazione latina e alla "traduzione" di Arci, si prova una volta di più quanto avesse ragione il buon Montanelli ad raccomandare di avvertire sempre: "attenzione, adesso faccio una battuta", e ricordarsi di aprire le virgolette e poi di chiuderle, perché c'è in giro gente talmente imbecille che è capace di denunciarti per una battuta, solo perché non si è accorta che era una battuta, o di schiantarsi dalle risate quando comunichi che ti è morta la nonna, perché non si sono accorti che la battuta era finita. Altro che dieci topi che soffrono, caro Arci: qua c'è un topo solo che soffre almeno per centocinquanta! (Certo, per accorgersi che non era una traduzione bensì una battuta, bisognerebbe avere una conoscenza almeno elementare del latino... e non basta una googlata a sopperire alla sua mancanza)

barbara ha detto...

La migliore di tutte comunque è quella che gli anellidi devono per forza avere la coda perché se non avessero la coda non si potrebbe distinguere la coda dalla testa.

Arci ha detto...

io posso essere un fesso inconsapevole, ma THO che dice che sarei "un altra preda" riconosce che prima c'erano delle prede catturate, quindi riconosce di esserlo stato prima di me.

Arci ha detto...

cara BARBARA, è vero. Da oggi, quando farò una battuta aggiungerò questo simbolo [;)] così capiscono anche loro.

Erasmo ha detto...

Lei ci è arrivato per scherzo, sig.Arci, ma il sig.Train lo fa molto seriamente: ogni volta che fa lo spiritoso, lo segnala con apposito emoticon. Ciò deriva da una insofferenza (a volte persino dichiarata) per quelli che fanno ironia senza avvertire. Per il sig.Train, l'ironia è una forma di disonestà: infatti, facendo ironia si dichiara per definizione il falso. Inoltre, si mette in difficoltà il sig.Train medesimo.

Arci ha detto...

scusa ERASMO, ma che vuol dire Top Ganz ? c'entra qualcosa Top Gun ?

Erasmo ha detto...

Pare che, in effetti, il sig.Topo avesse in animo di evocare un pilota di caccia, quando immaginò il suo ridicolo nick. Forse voleva fare colpo su qualche squinzia.

Top Ganz ha detto...

@ Arci
Senta, io non è mica che ci mangi, sa, per cui può tranquillamente risparmiarsi tutte queste cadute dalle nuvole farlocche e continuare come e peggio di prima.
Non so, può darsi che lei sia avvezzo a prendere per il culo lo scemo del suo villaggio, di cui magari è vice o giù di lì, se pensa di insolentire il sottoscritto con simili bambinate.

@ M.me Barbarà
Senta, M.me, il suo livore comincia un tantino a seccarmi. La prego, non mi cimenti oltre e magari faccia conto che io non esista proprio. Mi abbandoni, sì, "come una cosa posata in un angolo e dimenticata". Oltretutto, oltre a non smentire la leggenda del suo spirito acuminato come una sfera, lei ci dimostra - scusi il tecnicismo, M.me - che non ha capito un cazzo di un cazzo della fattispecie in cui si è voluta intrufolare ad ogni costo qui.

@ Erasmo Gattapelata
"Forse voleva fare colpo su qualche squinzia".
No, Erasmo, io non faccio cose simili. Ma se lei, che non mi conosce, avanza simili non richieste illazioni sul mio conto, posso solo presumere che trattasi piuttosto di abitudini sue. Del resto, mi pare di ricordare che non sarebbe questa la prima volta che lei proietta sue personali pulsioni sugli altri. Taccia una volta tanto e si faccia i casi suoi. Vedrà che così è impossibile sbagliare e soprattutto non ci si espone a brutte figure o a imbarazzanti fuggir di voci dal seno, magari solo per colpa di un eccessivo amor di battuta. Le lascio di seguito un aneddoto piuttosto istruttivo sulla materia.

Qualche decennio orsono un prof aveva preparato per una sua classe liceale una dispensa integrativa su uno specifico approfondimento. Chiese così ai suoi studenti se avevano qualcuno che potesse batterla a macchina in modo professionale, altrimenti avrebbe provveduto a farla battere da sua sorella, che se la cavava decentemente. Uno degli alunni più lazzaroni, dall'ultima fila colse la palla al balzo e chiese:
"A professo', ma che su' sorella batte?".
Seguì un'ovvia esplosione di sghignazzi, dopo di che il prof rispose:
"Sì, mia sorella batte, batte a macchina. A casa mia quando diciamo 'mia sorella batte' intendiamo sempre 'batte a macchina'. Nondimeno è possibile che lei, a casa sua, sia abituato a intendere qualcosa di molto diverso quando a battere è sua sorella.

Thorgen ha detto...

Egregia sig. barbara, visto che Lei è un po' assente - mentalmente parlando - provo a farle la seguente domanda: secondo Lei la parte in cui si trova la bocca di un anellide è la stessa* in cui trovasi il suo ano? Più semplicemente, visto il Suo livello intellettivo, come chiama Lei rispettivamente la parte anteriore e quella posteriore di detto animale?

*(sì certo,a parte la nota interscambiabilità funzionale del sig. erasmo)

Thorgen ha detto...

Sig. Arci, Lei sarà certamente bravissimo con le omelettes, ma qui quello che ha parlato di blog che "dà la caccia ai fessi", presupponendo che ne abbia già acchiappati, è proprio Lei: che con quel che scrive si dimostra appunto splendido trofeo di quel blog (per quanto tenuto da imbecilli, ripeto).

PS: per quanto riguarda il sottoscritto, mi dispiace per Lei, ma a me dai Suoi amichetti la qualifica di fesso è stata sinora ufficialmente negata. Ritenti più in là, magari sarà più fortunato.

Erasmo ha detto...

Bell'apologo, sig.Topo. Degno del sor Menenio. Valeva la pena di scappare nottetempo dal pollaio.

[perdoni, sig.Arci. A me fa un po' schifo la contiguità dei miei commenti con quelli del troll. Non è che si può fare qualcosa?]

Marcoz ha detto...

"mi sarei aspettato qualche litro di sarcasmo"

Mettiamola così, Arci: sono a corto di liquidi.

Top Ganz ha detto...

Ma che dice, Sig. Gattapelata! "Scapapre dal Pollaio nottetempo". Ancora? Ancora con queste trite allusioni? Ma poi che gli raccontiamo a quanti, di fronte a queste sue uscite, intravedono in lei (come anche nel miserabile Cazzone, che indulge spesso in simili volgari immaginazioni) tracce di omofobia?

Sebbene io abbia anche stavolta il sospetto che lei, a sentirsi dire "omofobo", si senta come vellicato nelle'ego e più macho. Ove questo mio sospetto risultasse fondato, non smetterò mai di ricordarle - per il suo bene, ovvio - che l'omofobia è sindrome particolare assai e che molto spesso essa configura proprio un sintomo di propensione all'omesessualità.

barbara ha detto...

Non c'è niente da fare: appena arriva quella gente lì, qualunque spazio si trasforma istantaneamente in un bordello (a proposito: credo di poter vantare qualche conoscenza su cosa sia il cazzo di un uomo, ma confesso la mia assoluta ignoranza su cosa possa essere "un cazzo di un cazzo").

Top Ganz ha detto...

@ M.me Barbarà
Mi conforta constatare che allora siamo armoniosamente d'accordo su quanto appunto le dicevo, cioè che lei non ha capito un cazzo di un cazzo.
Quanto al ritrovarci in un bordello, bè, che dire? Detta da una che, seppure inopinatamente, ci riferisce "di poter vantare qualche conoscenza su cosa sia il cazzo di un uomo" la cosa non può che suonare autorevole.

barbara ha detto...

Cioè, se ho capito bene, una donna che ha conoscenza di cosa sia il cazzo di un uomo è automaticamente un'esperta di bordelli, giusto? E mi dica, mio caro, lei come è venuto al mondo? (lo vedete? Sono talmente cretini che ce le servono su un piatto d'argento, ce le servono!)

Anonimo ha detto...

Ha ragione la sig.ra Barbara, caro Top, perché il punto è proprio il contrario: gli è che la sig.ra in materia di cazzi ha ricordi assai sbiaditi...

Thorgen ha detto...

...Thorgen.

Arci ha detto...

non dico la civiltà del dialogo, ma un po' di educazione e di pulizia nel linguaggio si potrebbe avere?

Thorgen ha detto...

D'accordissimo con Lei, sig. Arci: naturalmente Lei si riferiva anche a questo, immagino:

"...E mi dica, mio caro, lei come è venuto al mondo?".

Erasmo ha detto...

Quando c'è un troll, non si può chiedergli di rinunciare a esserlo. L'unica è eliminarlo.

Thorgen ha detto...

E' lo stesso problema che si ha con certe nullità, anche se non si considerano dei troll.

Top Ganz ha detto...

@ M.me Barbarà
"Cioè, se ho capito bene, una donna che ha conoscenza di cosa sia il c. di un uomo è automaticamente un'esperta di bordelli, giusto? ".
No, sbagliato. Mi perdoni, ma neanche stavolta ha afferrato il mio concetto. Lei mi fa inutil torto, M.me: non sono sprovveduto al punto di dire e neanche di pensare che "una donna che ha conoscenza" di quella cosa "è automaticamente un'esperta di bordelli". Piuttosto ho solo inteso significare che IL DIRE, non richiesta e senza alcuna necessità, di possedere quel genere di esperienza ha tutta l'aria - mi perdoni, ma è la pura verità - di voler rivendicare una certa qual autorevolezza in materia e non si addica esattamente ad una signora. Capisce la differenza, M.me, o crede davvero che io m'illuda di essere nato in un campo di cavoli?

@ Arci
Ha ragione: "un po' di educazione e di pulizia nel linguaggio" in più non guasterebbero. Per conto mio chiedo scusa degli sforamenti manifestati nei confronti di gente che non mi aveva preliminarmente provocato con ingiurie e insulti, ove qui sopra sia mai ricorsa una simile circostanza. Per analogia, rimango ancora nell'attesa che lei, Sig. Arci, si scusi con me per avermi pregiudizialmente, cioè prima di averne ragione veruna, chiamato "topo". Giacché immagino che lei con me non voglia mica giudicare "educato e pulito" un simile linguaggio.

Arci ha detto...

TOPO non è una parolaccia, è un nome comune di animale roditore.
Lei usa come nik TopGanz, TOP può essere due cose: o è in lingua inglese o è il diminutivo di TOPO.

Ma Ganz che vuol dire? E' Ganzo troncato oppure GONZO (per un refuso).
Lei è ormai noto, per effetto del famoso blog, come topOgOnzO, dove le tre "o" mancanti entrano molto bene.
Se preferisce la chiamerò TOP(), ma di cosa dovrei scusarmi ?

Top Ganz ha detto...

Lasci stare, ho capito. Ho capito che lei è un cretino. Ora terrò bene a mente che lei è al 100% un altro di quei poveri irrecuperabili cretini della corte topgonzica.

P.S. Rioncoscerà, però, che "Arci" non possa dirmi mica tanto più di quanto a lei dica "Top Ganz".

Erasmo ha detto...

Il sig.Topo sembra uno di quei personaggi dello spettacolo che si lamentano dei giornali di gossip. Come se non dovessero la loro situazione privilegiata proprio alla notorietà.
Parimenti, il sig.Topo e gli altri nostri fessi sarebbero totalmente sconosciuti se non fosse per noi di Topgonzo. Siamo noi che li abbiamo scoperti e ne abbiamo fatto dei personaggi. Parte del personaggio è il suo nome d'arte, così come per Madonna (e non signora Ciccone) o Totò (e non sig.De Curtis). Perciò, Topo Gonzo va benissimo. Sig.Topo ci pare anche più rispettoso. Il Topo dovrebbe leccarsi i baffi.

Top Ganz ha detto...

@ Erasmo
Se anche fosse, rimarrei comunque libero di giudicare emerite teste di cazzo i cultori della stampa gossip. Ivi ricomprendendo lettori e autori, ovviamente.

Erasmo ha detto...

Senza dubbio, sarebbe libero di farlo, sig.Topo. Temo però che lei non abbia capito l'analogia. Non è che i giornali di gossip si occupino di lei, sig.Topo, né che lei sia un attore o un cantante famoso. Spiacente.

Thorgen ha detto...

Top, vista la pervicace condotta del sig. Arci nei tuoi confronti, puoi considerarti libero di chiamarlo come ti pare, non credi?

Top Ganz ha detto...

@ Erasmo Gattapelata
No, queste saranno altre velleità tipiche del suo ego, caro mio. No, io la sua analogia "giornali di gossip - blog di topgonzo" l'ho capita benissimo. Non è che ci volesse Einstein per farlo.

E' lei, piuttosto, a non aver capito la mia, di anlogia. Allora mi tocca spiegargliela come ai vecchi rincoglioniti: così come resto libero di giudicare teste di cazzo i cultori/addetti/lettori dei giornali di gossip, così rimango libero di giudicare tali anche quelli di topgonzo. Ed è ovvio che non mi permetterei mai di non ricomprendere anche lei (come il qui presente Sig. Arci) fra essi.

Top Ganz ha detto...

@ Thorgen
Certo, ma io non avrei la fretta che ha avuto lui nei miei confronti. La fretta del cretino, cioè.