sabato 2 ottobre 2010

sinceramente

Valentino Parlato, mitica firma del Manifesto-quotidiano/comunista, non è cretino.
Eppure la cifra identificativa di questo blog rimane soddisfatta. Il paradigma enunciato: "Chiunque, nel XXI secolo, vive nell'occidente democratico e si professa comunista è un cretino" è ancora valido.

Ma Parlato vive in occidente, siamo nel XXI secolo e si dice comunista. Perchè allora non è cretino ?

Vediamo prima perchè sono giunto alla conclusione che non sia cretino. Dunque Parlato, in merito alla vicenda Unicredit, ha scritto: " Profumo era ed è di sinistra e, forse proprio per questo, è stato ed è un banchiere di alta qualità, capace di mantenere in ordine e far crescere Unicredit".
Per questa affermazione è stato criticato da frotte di cretini che gli hanno ricordato che "chi fonda o gestisce una banca è il criminale, non chi la rapina" ed altre scemenze del genere. Poi Parlato ha cercato di spiegare, ma i cretini (come al solito) non hanno capito.
Essi non vogliono Profumo, capace di fare profitti, di guadagnare mercati ed assumere bancari. 
No, i cretini vogliono il fallimento di Unicredit e di tutte le banche. Vogliono che le decine di migliaia di impiegati di Unicredit perdano il posto e vadano a fare i braccianti agricoli, i metalmeccanici e i minatori. Mestieri democratici e di sinistra.
Essi sono contro la proprietà privata, contro lo sfruttamento dell'uomo sull'uomo, sono contro il capitalismo, sono per la povertà generalizzata. Vogliono fare la fame. Per questo sono cretini.
Parlato no.
E tutto questo è bastato per convencermi che Valentino Parlato non è cretino pur dichiarandosi comunista.

E' forse l'eccezione che conferma la regola? NO. Allora la regola di questo blog cade in difetto, almeno per uno non vale? NO.
Non lo è perchè in realtà non è comunista, fa solo finta di esserlo e vende chiacchiere ai cretini.

Quindi è necessario aggiungere al paradigma un piccolo avverbio: "Chiunque, nel XXI secolo, vive nell'occidente democratico e si professa sinceramente comunista è un cretino".

20 commenti:

AlterEgo ha detto...

Arci, vuoi convincerti che quelli che si professano sinceramente comunisti, ma nel senso che tu intendi, ormai si riducono ad un nucleo familiare o poco più...?

Arci ha detto...

io leggo i dati elettorali, caro ALTER, se sommi i voti di Rifondazione Comunista, Sinistra e libertà, i trozkisti di Fernando (non ricordo il nome della lista), più le varie liste minori (tipo quella del ns. Savio) si arriva a circa l'8% dell'elettorato.

Se li senti parlare ognuno dice di essere più comunista dell'altro.
Solo tra i frequentatori del mio vecchio blog, almeno 5 se ne sono andati offesi.

Guarda che il comunismo/cretinismo è molto diffuso. Prova a chiedere al popolo viola che si è riunito oggi ...

rip ha detto...

ma è una mia impressione o i nemici di profumo sono riconducibili ai berluscones?
perchè va bene la moda e vanno bene le ossessioni, ma nemmeno io sono arrivato a dire "un paio di settimane fa ho visto una rondine, quindi berlusconi dovrebbe dimettersi".

AlterEgo ha detto...

non ho studiato a fondo le vicende che hanno portato almeno 5 frequentatori del tuo vecchio blog ad abbandonarlo offesi, ma ho il sospetto che c'entri un po' la tua tendenza ad attribuire etichette di cretinismo utilizzando il metro di una contrapposizione ideologica passata. Ma è solo un sospetto... :-)

Arci ha detto...

caro RIP, in questo post B non c'entra. Ci sono cretini berlusconiani ed antiberlusconiani non cretini.
C'entra poco anche la vicenda (tutt'altro che chiara) di Profumo.

E' l'anticapitalismo ideologico e comunista (ci sono anche quello cattolico e quello fascista) l'oggetto del post.

Arci ha detto...

caro ALTER, l'ideologia che condanno non è passata. Altrimenti non avrei motivo di insistere né loro di offendersi.
Ma la tua impressione (salvo che per l'aspetto predetto) è certamente giusta. Se non ne parlassi (come fanno la maggior parte dei liberali e dei democratici) nessuno si offenderebbe. Ma la verità ne soffrirebbe.

jazztrain1 ha detto...

Si chiama Ferrando e non Fernando, il leader trozkista, nemico giurato dell'ala austromarxista bertinottiana.

Ho trovato questo video che mi sembra ad hoc con il post di ARCI: http://www.youtube.com/watch?v=H5-Kq4H5cu8

La proposta di Ferrando è tipicamente anni 30 da Fronte Popolare francese alla Leon Blum!
:-)

Arci ha detto...

caro JAZZ, ma tu, la tesi paradigmatica del mio blog sulla cretineria dei comunisti occidentali contemporanei, la condividi?

jazztrain1 ha detto...

Si, altro che..... Per fortuna si stanno estinguendo!

Fioredicampo ha detto...

Adoro i cretini... che in fondo sono molto ma molto meno cretini dei berluscones!

Arci ha detto...

cara FIORE i berluscones hanno anche altri difetti :)

PS: hai latto da AlterEgo ?

Arci ha detto...

meno male JAZZ !!

scusa un'altra curiosità: anche se - come me - ritieni cretini i comunisti occidentali contemporanei, tu sei di sinistra, no?

Gians ha detto...

Arci! tu vedi comunisti ovunque, togliti i ray ban!

Arci ha detto...

ma come GIANS? se proprio in questo post ho riconosciuto che uno che si dichiara comunusta (da 60 anni) in realtà non lo è.

:)

Gians ha detto...

Per tutti quelli che ancora vorrebbero professarsi tali, e fossero almeno ottantenni -sia chiaro che non vi è nulla di male- suggerisco comunque un bel viaggio a Budapest e una visita alla casa del terrore, il comunismo da noi non si è mai apprezzato fino in fondo al contrario del fascismo.

Arci ha detto...

dovrebbero essere ottantenni e rincoglioniti, non dovrebbero ricordare niente.

La gita la consigli ai comunisti?

Gians ha detto...

Ottantenni e no, in ogni caso la consiglio a tutti gli estremisti.

Arci ha detto...

ci sono stato a Budapest, ma quella me la sono persa.
Sono abbastanza informato lo stesso ;)

Gians ha detto...

Non dubitavo, notte caro mio.

Arci ha detto...

notte ... e pensa a Firenze ;)