mercoledì 20 ottobre 2010

non solo i fessi pagano

Il dibbbbattito che assilla la sinistra è di tipo morettiano. Andare o no alle manifestazioni pubbliche del sindacato?
Mi si nota di più se ci vado o se non ci vado? Il dilemma amletico-morettiano fa discutere i grandi leaders, quelli che Pannella definisce "buoni a nulla" in contrapposizione alla destra "capace di tutto".
Ne viene fuori che oramai la sinistra non ha più nulla da dire. Per questo i furbi scrittori (Saviano), giornalisti (Travaglio, Gomez, Santoro), comici (Benigni, Grillo, Luttazzi) si fanno avanti come paladini della sinistra, parlano, si indignano, protestano e poi presentano fattura.
"Una comparsata televisiva a Rai3: 250.000 €. Cosa vuoi che sia ? dò voce alla sinistra"



Pagassero solo i fessi che li apprezzano, niente male. Uno è padrone di pagarsi i propri vizi, chi le sigarette, chi la droga.


Ma purtroppo paghiamo anche noi attraverso il canone Rai. E una quota va al furbo B, attraverso Endemol (la società produttrice del format "Che tempo che fa"). Per loro splende sempre il sole.

12 commenti:

AlterEgo ha detto...

se penso a quello che percepisce Bruno Vespa, poi...

Arci ha detto...

caro ALTER, pare che l'insetto viva in un appartamento principesco ...

Gians ha detto...

Troppo in sintonia questa volta noi due, qualcosa di strano sta accadendo.

Arci ha detto...

perchè strano?

Gians ha detto...

Che domande! abbiamo passato una vacanza stando attenti a non pestarci i calli ben sapendo quali reciprocamente ci facciano più male.

Arci ha detto...

Eravamo in vacanza anche dalla politica.

Marcoz ha detto...

Se la mettiamo sul piano di quante (come definirle?) "situazioni deprimenti" paghiamo con le tasse, va a finire che ci spariamo.

Comunque, la RAI gioca sul terreno del mercato. Il cachet di un ospite, penso sia strettamente relazionato agli introiti pubblicitari che egli può garantire, a prescindere dalle entrate e dall'utilizzo del canone.
Ora non so, perché sono ormai fuori dal "giro" da tempo, quanto possa valere un Benigni; però posso dire che, quasi vent'anni fa, pochi secondi di esposizione di un semplice marchio sullo sfondo del segnale orario delle 20.00 su RAI1, costava all'azienda propietaria qualcosa come 50 (cinquanta) milioni delle vecchie lire.
A voi, considerando le variabili e giuste tare, fare dovuti i rapporti.

Arci ha detto...

caro MARCOZ, tanto di cappello al mercato e alla giusta mercede. Purchè questi signori la smettano di far credere (ai fessi) che stanno facendo un servizio alla causa dell'informazione. Che siano loro i difensori degli oppressi e così via.

Marcoz ha detto...

Mi sa che la tua richiesta non sarà esaudita tanto presto, Arci: togliendo la poesia, il primo a soffrire è proprio il mercato.

Arci ha detto...

E' vero, caro MARCOZ. Infatti la Mondadori di B pubblica molto volentieri Saviano. Come la Endemol, sempre di B, produce il programma di Fazio. E' proprio come dici, per far pagare i fessi bisogna dare loro un po' di poesia.

Parlino pure male di me - dice B - basta che i fessi abboccano.

Cami ha detto...

Però puoi anche vederla dall'altro lato, no? Fazio, Saviano e Benigni saranno anche pagati da Berlusconi ma intanto ci dicono tra le altre cose chi è questa persona e cosa fa. Quindi ci rendono un servizio con i soldi suoi.

Allargando il campo alla questione che mi pare emerga e cioè se sia giusto che una persona che porta avanti valori nobili percepisca un certo tipo di compenso, ricordo che una volta discussi abbastanza vivacemente con un mio amico perché lui tende a considerare il denaro "sporco" e quindi non vuole che quanti si sono fatti una fama incarnando o difendendo i valori della sinistra ne abbiano troppo. Io non la penso così. Pecunia non olet per me vuole dire che il denaro di per sè non è né bello né brutto, quello che cambia è il modo in cui questo denaro si fa. Che Benigni debba essere pagato in un certo modo è giusto perché lui è un genio e la qualità si paga. Se Travaglio con i soldi dei suoi libri si compri il BMW a me non fa né caldo né freddo, mi basta che ci paghi le tasse, coerentemente con quanto dice. Quando una persona è nel suo campo eccellente è giusto che venga pagata per il suo valore.

Invece ti sottoscrivo ora e purtroppo sembra per sempre sul fatto che la sinistra non ha nulla da dire.

Arci ha detto...

purtroppo, cara CAMI, tutto parte da questa sinistra insignificante.