sabato 24 aprile 2010

funzionalità intestinale = espulsioni quotidiane

La conta delle scissioni nel PD è difficile. Ne sono usciti soggetti di ogni genere da Rutelli alla Binetti per citare i più famosi, ma lo stillicidio è continuo. Ma tenerne il conto non è facile. Bisognerebbe stabilire un metodo. Per esempio all'inizio di questa settimana è uscito Valerio Zanone (figura storica del liberalismo italiano, gran tempra piemontese) con gli ultimi liberali; hanno lasciato il PD per andare con Rutelli.
Orbene, mi chiedo: questa scissione è da considerare la 13° o va inserita nella 4°, cioè quella Rutelliana?
Bisogna ordinarle temporalmente o per destinazione finale (mettendo in un gruppo tutti quelli che fanno un partitino insieme) ?

Lo scissionismo del PD diventerà materia di studio. Adesso si aspetta l'usita dei veltroniani, quando W capirà che D'Alema gli ha tagliato definitivamente l'erba da sotto i piedi (operazione che dura da 4 decenni). Il Pd, si consumerà per continue scissioni. Finche resteranno in due e uno espellerà l'altro.

Come tutti, d'altra parte, quotidianamente espellono qualcosa di simile.

7 commenti:

metropoleggendo ha detto...

alla fine almeno avremo un fisichetto sexy, asciutto e aitante. alla fassino praticamente

Arci ha detto...

aitante come Fassino lo è già adesso cara METRO, basta un po' di vento ... ;)

Gians ha detto...

Questo a livello nazionale, non va certo meglio a livello locale, immagina che nel mio paesino il pd è riuscito a frantumarsi in 5 per partecipare alle prossime elezioni comunali. :)

Arci ha detto...

beati voi, caro GIANS, da noi sono monolitici: tutti allineati e coperti ... soto il capo-chiosca.

Forza della mafia.

Gians ha detto...

Evviva, un'altra isola espugnata. ;)

enne ha detto...

Sai che credevo Zanone fosse morto???
E' che non ci capisco più niente.
La sinistra continua a vivere le sue scissioni, "noi" (noi?) abbiamo un'altra situazione ai confini della realtà.
Oramai sono arrivata alla nausea suprema.
Mi terrò custodite le mie idee, al momento "senza casa nè patria".
Ciao Arci. :)

Arci ha detto...

carissima N, per fortuna Zanone sta benissimo. Qualche mese fa abbiamo chiacchierato una mezz'ora e preso un caffè al Gambrinus.

Tu stai meglio ?
Ti abbraccio e ti sono vicino.