mercoledì 31 marzo 2010

a quando la prossima scissione ?

Le elezioni sono finite, Berlusconi ha vinto.
Non capisco perchè gli antiberlusconiani se la prendano con gli elettori del Cavaliere e non con i loro dirigenti e con loro stessi che non li cacciano.

Hanno perso in Campania perchè hanno fallito sui rifiuti per colpa di Bassolino che non si è liberato in tempo di Rifondazione che ha bloccato (col suo sindaco di Acerra) la costruzione dell'inceneritore; e neppure di Pecoraro che impedì a Bertolaso di fare quello che poi ha fatto col centrodestra.

Hanno perso nel Lazio perchè hanno una dirigenza locale impresentabile, devono candidare giornalisti Rai (prima Badaloni e poi Marrazzo) o appiattirsi sulla Bonino per mancanza di altri. Ma addirittura hanno perso anche contro chi non ha presentato la lista dei candidati. Se fossero stati da soli sulla scheda avrebbero perso per mancanza di elettori al seggio.

Hanno perso in Piemonte perchè hanno mantenuto in panchina il candidato vincente, cioè Chiamparino ed è bastato un solo comizio di Berlusconi per convincere i moderati a non seguire Casini che appoggiava la Bresso.

Invece non hanno perso in Puglia solo perchè Vendola è riuscito a ad imporre la sua candidatura a quella preferita dagli "strateghi", se non si fossero tenute le primarie il candidato del PD avrebbe perso anche col centro-destra diviso.

Hanno consentito l'espansione della Lega perfino in Emilia perchè quell'elettorato ex-PCI preferisce un leghista ai vari Occhetto e D'Alema in barca a vela. E poi quel sindaco di Bologna che pagava la ragazza con la carta di credito di un appaltatore (cose che se era del Pdl ancora stava in galera).

Insomma questi dirigenti del PD pensano solo alla loro carriera, a ficcare i parenti nelle università e negli enti pubblici, non sono capaci di dare un profilo politico al partito, né di fare una proposta politica alternativa a quelle del governo. E così elezione dopo elezione si vanno estinguendo.

Dopo la scissione di Rutelli, la fuoriuscita di Binetti&C adesso aspettiamo la scissione dei veltroniani.
Ridicoli.

18 commenti:

Gians ha detto...

Arci la ferita è ancora fresca, non fare il sadico. ;)

Arci ha detto...

sono su skype, caro. Così metto un altro po' di sale nella ferita ;))

Gians ha detto...

Con i miei ritmi, al pc davvero mi viene difficile starci prima delle 10 di sera, ci si sente domani, non prima d'essermi procurato del cicatrene. :)

enne ha detto...

In Puglia il signorotto D'Alema e quell'armadio a quattro ante del sindaco di Bari avevano osteggiato la candidatura di vendola, anche perchè non piaceva a quella donna di malaffare che è Casini.
Tutti insieme avevano proposto tale Boccia, che di fronte a Vendola si è squagliato come un gelato al sole.
Poi c'è stata la presa di posizione di Fitto, che ha imposto il suo oscuro e sconosciutissimo cognato contro la Poli Bortone, donna navigata che avrebbe saputo e potuto tener testa a Vendola.
Tutta questa serie di sbagli clamorosi ha riconsegnato la mia regione al governatore uscente.
Intendiamoci: non mi pare davvero un uomo in malafede; penso, piuttosto, che in passato si sia circondato di volponi e disonesti.
Notte, Arci. :)

Arci ha detto...

grazie, cara N, il tuo commento completa ed approfondisce quella parte del post dedicato alla Puglia.

Mi pare di capire che nel complesso tu condivida il mio parere: che gli antiberlusconiani se la prendano con i propri dirigenti e con loro stessi incapaci di proporre "altri" e, sul piano dei contenuti, "altro".

Arci ha detto...

caro GIANS, usa i lenitivi che preferisci ... però, mi raccomando, trascura la vasellina tanto in voga da codeste parti. ;)

metropoleggendo ha detto...

Arci ma se partiamo dall'assunto che la sinistra esprime una classe dirigente che pensa solo alla propria carriera e al proprio potere e, quindi, in questo, per nulla diversa dalla destra, mi sai spiegare perché, nella totale indifferenza sostanziale, la maggioranza degli italiani continua a preferire quei cafoni al governo e non prova a premiare, almeno, la dignità?

Arci ha detto...

Cara METRO, potrei anche concordare che in entrambi gli schieramenti abbondano i carrieristi, ma devi tu convenire che anche sul piano della dignità non è possibile fare molti distingo. Franceschini sarebbe più dignitoso di Gasparri o di Pisanu?

Non saprei.
Certo che il comportamento complessivo dei ministri prodiani, dove quando uno di loro diceva bianco se ne alzavano tre a dire nero, non mi pareva né dignitoso né serio.

Gli italiani non se lo sono dimenticato.
Né hanno trovato qualcuno peggio (da qualsiasi punto di vista si voglia giudicare) di Pecoraro Scanio. E' il peggio del peggio.

Il voto ha un senso, sempre ... o quasi.
ciao e a presto ;)

Gians ha detto...

:D Arci, tu la devi smettere.. sai che io non corro quel rischio.

Arci ha detto...

tu no, lo so bene ... ma il rimedio citato è molto in ;))

metropoleggendo ha detto...

Arci caro, secondo me tu attribuisci troppo credito all'elettore medio italiano, e anche troppa memoria!

un saluto da 'nfaccia o mare (da qui vedo capri ma ischia no!)

Arci ha detto...

benvenuta nel Paradiso abitato da diavoli ;)

Gians ha detto...

La politica logora non solo la mente...:)

Arci ha detto...

non ti preoccupare, ritorno all'astenzione ;)

Mk ha detto...

In attesa di un post pasquale, approfitto per sdrammatizzare la questione con una Buona Pasqua:)))
Mk

Arci ha detto...

cara MK, essendo un agnostico, non attribuisco alcun valore alla Pasqua. Salvo il fatto che mangio troppo (babbà + pastiera + cioccolata) e che domani non devo uscire a lavorare.

Ma ti ringrazio ugualmente di cuore e ti auguro ogni bene.

Gians ha detto...

Non farlo, lo sai che si un immenso bisogno di una voce "critica" e fuori dal coro. Se non lo fai tu, mi costringi a trovarmi un'altro Arci. Roba non facile... ;)

Arci ha detto...

va bene, ti prometto una digressione politica, ogni tanto ;)